La Formula 1 fa tappa a Monza per il gran premio d’Italia e la Ferrari tenta di beffare le Mercedes con una grande partenza. Infatti, sia Vettel che Raikkonen superano Hamilton ad inizio gara, ma le frecce d’argento sono più veloci, hanno una strategia migliore e, alla fine, le rosse devono accontentarsi di un podio, ottenuto con Vettel.

Raikkonen ha concluso il quarta posizione, dietro il compagno di squadra, ma nelle fasi finali della gara ha preferito non creare scompiglio, rinunciando ad attaccare il tedesco, soprattutto dopo l’ultima sosta i box. Comunque, le Mercedes hanno optato per una sola fermata ed hanno avuto la meglio, montando addirittura la gomma media, mentre Vettel e Raikkonen (due soste) hanno viaggiato con la gialla nel finale di gara, dopo aver utilizzato due treni di super soft: ad inizio gara e dopo la prima sosta.

Dietro le due Ferrai è Ricciardo il primo degli inseguitori, che ha tagliato il traguardo davanti a Bottas, sesto, ed a Verstappen, settimo, ottava posizione per Perez, che anticipa sotto la bandiera a scacchi sia Massa che Hulkenberg.

Insomma, una gara che ha visto le Ferrari protagoniste nelle prime fasi ed un Hamilton preoccupato più di recuperare le posizioni sulle rosse che la leadership di Rosberg, il quale accorcia e di molto la classifica piloti, portandosi a soli 2 punti dal campione del mondo.

Su questa pista, tutta velocità, la Red Bull non ha brillato, tanto che Bottas è riuscito a mettersi tra i due piloti della scuderia di Milton Keynes, ma sia Ricciardo che Verstappen hanno compiuto sorpassi importanti regalando spettacolo.

Quindi, almeno per il momento, la Ferrari sembra aver ripreso la posizione di seconda forza nel mondiale davanti alla Red Bull, ma la sfida è ancora lunga, e intanto le Mercedes continuano a dominare un campionato che è un affare tra Hamilton e Rosberg.