Felipe Massa manifesta un certo ottimismo dopo il secondo posto nella graduatoria dei tempi maturato nella giornata di ieri: “ricordo bene come eravamo messi lo scorso anno ed anche se al momento non tutto funziona ancora al meglio, abbiamo fatto notevoli passi avanti. Sappiamo che dobbiamo migliorare sulle curve lente, ma il punto di partenza non è male”.

Parole che spiegano la situazione in Casa Williams, dove le difficoltà sono arrivate durante la prima settimana di test, e dove le cose sono decisamente migliorate con l’aumentare dei chilometri percorsi. “La scorsa settimana il nostro è stato un test non semplice, ci sono stati alti e bassi. Invece le cose in questa seconda seduta di prove stanno andando in modo molto differente. Ieri Valtteri ha ottenuto buoni riscontri, e oggi anche il mio programma di lavoro è andato bene. La cosa più importante è riuscire a capire il prima possibile il comportamento della monoposto, cambiare il setup e vedere le reazioni. Anche i long-run oggi ci hanno dato indicazioni positive. Quando abbiamo montato le gomme morbide non sono invece riuscito a capitalizzare quanto possibile per problemi di traffico ma sono comunque contento”.

Certo, è ancora presto per capire se la Williams ha la possibilità di competere per la vittoria durante il 2016, per quello bisognerà attendere la prima gara, il 20 marzo, in Australia. “Secondo me è molto difficile oggi capire dove possiamo posizionarci. La Mercedes è ancora davanti a tutti, e questo è chiaro, così come è chiaro che la Ferrari è li vicina. Poi ci sono tutti gli altri”.

Ecco, la Williams, per quello che ha fatto vedere nel corso delle ultime due stagioni dovrebbe capitanare la classifica degli altri, ma è chiaro che a Grove, sotto sotto, vorrebbero rompere le uova nel paniere a Mercedes e Ferrari. Ci riusciranno? Beh, per lo spettacolo in molti si augurano che ciò accada.