La presentazione, su Sky, è stata cinematografica, con i piloti che scendono direttamente dalla struttura, ex ufficio di Enzo Ferrari, al numero 27, presso il circuito di Fiorano. Chiamati al telefono, mentre attendono con impazienza, in perfetto completo formale, salgono su due fiammanti California T per dirigersi nella location della presentazione della SF16-H, nel reparto corse.

Insomma, si vede che l’intenzione è quella di fare qualcosa di diverso dagli altri, di luccicante, di impressionante, e questo vale più di mille proclami di vittoria. Così, mentre la Mercedes muove i primi passi, ecco che la Ferrari brilla sotto i riflettori, ma non temete, in realtà la vettura è già in viaggio per Barcellona, dove inizieranno i primi test collettivi già da lunedì 22 febbraio.

Il lavoro svolto dal team capitanato da James Allison è notevole, di rottura rispetto al recente passato, ma non rivoluzionario, visto che il regolamento parla chiaro e non offre spunti a genialate che esulano dallo stesso. Comunque, dove poteva osare, Allison l’ha fatto, per migliorare la motricità al posteriore, offrire una maggiore resa aerodinamica, e ancora più potenza.

La scelta della sospensione anteriore push rod consente di intervenire più facilmente sulla vettura, modificare alcuni parametri che possono variarne, in modo positivo e redditizio il comportamento, e quindi, in definitiva, di lavorare meglio sulla monoposto.

D’altra parte, se tutti gli altri team utilizzano questo schema un motivo ci sarà, e, di conseguenza, non aveva senso continuare con quello dell’anno passato che tanti problemi ha causato anche nel 2014. Ma l’affinamento passa anche per la power unit, che dovrà reggere il confronto con quella Mercedes, sempre avanti per potenza durante il 2015.

Insomma, chi voleva una Ferrari più estrema è stato sicuramente accontentato, adesso bisogna vedere se tutte le soluzioni in questione funzioneranno al meglio, ma per questo ci sono i test, dove qualcosa s’inizierà ad intuire. Comunque, è inutile nascondersi, a Maranello si respira già l’aria dell’impresa!