Dopo il primo tempo maturato nella seconda sessione di prove libere del gran premio di formula 1 Malesia 2015, la Mercedes è soddisfatta del lavoro svolto fino ad ora,  ma le Ferrari sono pronte a rubarle la scena, e così Hamilton e Rosberg esprimono i loro punti di vista.

Il campione del mondo in carica non ha vissuto una situazione facile, visto che la prima sessione di prove libere l’ha saltata per un problema alla sua power unit. Tuttavia, una volta risolto il problema è apparso decisamente ottimista.

“E’ tutto risolto, la squadra ha lavorato benissimo, siamo riusciti ad uscire di nuovo e sono contento per il bel giro, su un tracciato non facile”. Ma non è tutto, vista la vicinanza di Raikkonen nella classifica dei tempi, ha dichiarato: “Se la Ferrari sembra più vicina rispetto all’Australia? Sembra di sì, ma vediamo domani”. Un’affermazione che sa di preavviso o quanto meno di duello rimandato.

Anche Rosberg ostenta sicurezza, nonostante l’evidente preoccupazione per l’inconveniente occorso ad Hamilton che potrebbe minare l’affidabilità anche della sua Mercedes. “Un problema di affidabilità sull’altra macchina che ha avuto un effetto su di me, perché siamo uguali da quel punto di vista e ho fatto meno giri, ma la macchina va bene”. Così, il terzo posto alle spalle di Raikkonen non sembra preoccuparlo più di tanto: “nel passo gara Ferrari più vicina? Si, sembra che oggi la Ferrari sia abbastanza vicina, ma siamo ancora i più veloci. Qualifiche? E’ sempre molto importante, e devo far bene anche io per battere Lewis”.

Quindi rispetto per le Ferrari ma nessun timore reverenziale, in quanto le rosse sembrano, secondo le dichiarazioni dei piloti Mercedes, ancora lontane dal poterle insidiare davvero. Così, tutti i discorsi sulle prestazioni pure sono rimandati a domani, sempre che le power unit non facciano le consuete bizze d’inizio stagione.

Comunque, se è vero che le vetture di Maranello non sembrano ancora aver colmato totalmente il gap che le separa dalle Mercedes, è altrettanto vero che la differenza di prestazione tra Hamilton e Rosberg sembra diventare sempre più evidente.