Sebastian Vettel è tornato in pista dopo la vittoria maturata nel gran premio di formula 1 in Malesia ed è pronto a scattare in seconda fila per la gara di domani a Shanghai. Il Ferrarista partirà subito dietro le due Mercedes di Hamilton e Rosberg, e spera che le temperature più alte aiutino la Ferrari nella gestione del consumo delle gomme. Anche se dalle sue dichiarazioni traspare un certo rammarico per non avere il suo compagno di squadra a fianco nella griglia di partenza.

“Eravamo tutti molto vicini ed abbiamo avuto solo un giro a disposizione con le nuove soft, quindi è un peccato che non siamo riusciti a piazzare le due macchine in seconda fila. Comunque, sono molto contento, perché sono riuscito a tirare fuori il massimo in Q3. Speravo di essere un po’ più vicino alle Mercedes, ma è importante essere rimasti davanti agli altri. Forse però con il passo gara domani ci possiamo avvicinare un pochino”.

Nelle parole di Vettel si rispecchiano le speranze dei tifosi ferraristi che hanno ancora negli occhi le immagini di Sepang. “Penso che siamo abbastanza a posto per la gara: venerdì siamo andati bene e poi siamo riusciti a fare un passo avanti tra ieri ed oggi, quindi sono abbastanza contento. Le condizioni dovrebbero essere le stesse. Forse farà un pochino più caldo perché partiremo un’ora prima rispetto alle qualifiche. Però credo che questo ci potrebbe aiutare”.

Inoltre, non è da sottovalutare il fatto che la Ferrari sia riuscita a risparmiare un treno di gomme soft per la gara, ovvero le coperture con cui la SF15-T si esprime meglio a Shanghai. “Credo che in termini di strategia, sembra che tutti utilizzeranno la stessa, anche perché apparentemente le gomme hanno una buona durata a differenza degli anni passati. Questo riduce la possibilità di fare qualcosa di diverso, anche se speriamo di sfruttare il set in più di soft che ci siamo tenuti per domani”.

Insomma, bisognerà stare attenti alle soste ai box durante la gara, perché se il consumo degli pneumatici della Ferrari dovesse essere nettamente migliore di quello della Mercedes, come in Malesia, i tifosi del Cavallino Rampante potrebbero tornare a sperare nella vittoria.

Chiaramente, come ogni pilota esperto, Vettel ha preferito non sbilanciarsi, ma la speranza è che il muretto box delle rosse possa indovinare una strategia vincente anche in Cina anche se le Mercedes sono apparse più in forma che mai.