Nico Rosberg sembra rigenerato in questo inizio di stagione di Formula 1 del 2016, il pilota Mercedes ha allungato nella classifica riservata ai driver con un uno-due che ha spiazzato gli avversari e adesso arriva in Cina da leader, anche se è consapevole che Hamilton è sempre pronto a riprendersi il bastone del comando.

“Ho saputo di questa penalità. Ma non cambia il mio approccio al weekend, perché se Hamilton partirà sesto lotterà lo stesso per la vittoria. Da questo punto di vista, non cambia molto per me. Devo rimanere concentrato e non dare nulla per scontato, perché non c’è solo lui, ma anche la Ferrari, che non ha ancora mostrato tutto quello che può fare.

Non dobbiamo dimenticare che possono fare molto di più, perché hanno avuto delle difficoltà nelle prime due gare. Per loro probabilmente non poteva andare peggio. Sappiamo quindi che saranno concentrati e desiderosi di farsi trovare pronti per la battaglia”.

Poi sulla sua situazione attuale ha spiegato: “E’ facile rispondere, sono passate solo due gare della stagione più lunga della storia della Formula 1. E’ inutile pensare a queste cose, perché siamo solo all’inizio. Sono soddisfatto di come sono andate queste prime due gare, ma io sto lottando contro Lewis Hamilton e sappiamo tutti quanto è veloce e il suo curriculum degli ultimi due anni. Non sarà diverso quest’anno”.

Chiaramente, nega di essere stato fortunato, anche se non se la prende più di tanto con chi gli ha fatto notare questo particolare. “Scusate, ma io non la penso affatto così, sto solo raccogliendo i frutti di un buon lavoro. Tuttavia, rispetto la vostra opinione”.

Insomma, Rosberg appare convinto di potersela giocare alla pari con Hamilton in questo mondiale di Formula 1, ma è anche consapevole delle insidie che potranno arrivare dalle Ferrari, già a partire da questo gran premio.