Non è neanche iniziato il campionato di Formula 1 2016, anzi, per la verità non sono iniziati ancora i test collettivi con le nuove monoposto, e già Kimi Raikkonen è protagonista, con le sue dichiarazioni, che, nel bene o nel male, fanno notizia.

La giornata di oggi era più un’occasione per la Pirelli di acquisire dati sulle nuove gomme da bagnato estremo che per i piloti di sperimentare nuove soluzioni, visto che le monoposto erano quelle della passata stagione, ma Kimi Raikkonen non è apparso entusiasta delle mescole portate al Paul Ricard dal Costruttore di pneumatici italiano.

Infatti, pur ammettendo che, comunque, è ancora troppo presto per dare un giudizio definitivo, ha spiegato che aveva meno problemi con le gomme utilizzate nel 2015. Come si evince dalle dichiarazioni rilasciate ai colleghi di Motorsport.com.

“Penso che sia troppo presto per dirlo, abbiamo girato con la stessa gomma rain dello scorso anno e poi alcune delle soluzioni nuove. La sensazione è che siano meglio quelle del 2015, ma non ho provato tutte le soluzioni nuove”. Parole a cui sono seguite altre che comunque danno un senso alla giornata. “Penso che sia stato un bene girare. Era un po’ che non guidavo e poi si può sempre imparare qualcosa: è stata una sessione utile a capire di più come lavora la monoposto sul bagnato. Abbiamo potuto girare in condizioni simili per tutto il giorno. Così aiutiamo la Pirelli nello sviluppo ed è utile anche per noi. Insomma non è stato male”.

Alla fine, Iceman ha trovato il lato positivo di tutte le 99 tornate che ha compiuto nella sessione di oggi, ed in effetti, girare molto sul bagnato è più che mai utile, visto che nel corso della stagione, in più di un’occasione le monoposto hanno dovuto affrontare condizioni proibitive, che possono essere superate al meglio allenando la sensibilità in queste situazioni. Vedremo cosa ne penserà Vettel delle gomme 2016.