Lewis Hamilton è soddisfatto, e con il suo terzo titolo mondiale in bacheca, può correre a cuor leggero gli ultimi gran premi di Formula 1 della stagione, dedicandosi anche ad altri aspetti, come la personalizzazione del casco.

Infatti, per il gran premio del Brasile, il campione del mondo ha deciso di omaggiare, Senna, il suo idolo di sempre, modificando la parte posteriore del suo casco con i colori che contraddistinsero, in gara, il fenomeno brasiliano.

Non c’è dubbio che Hamilton vuole raccogliere il testimone di Senna, e non perda occasione di cercare similitudini con il compianto pilota scomparso ad Imola. Per questo, adesso che il circus iridato si è trasferito ad Interlagos, il driver britannico ha sfoggiato un casco in linea con quello di Senna.

Inoltre, la parte superiore dello strumento di protezione, con il numero di gara di Hamilton, ovvero il 44, con i colori della bandiera brasiliana, è un altro elemento che sottolinea l’ammirazione del campione del mondo per Ayrton Senna.

Chiaramente, con quel casco modificato, in gara Hamilton dovrà sicuramente primeggiare, perché altrimenti non renderebbe onore nel modo giusto al suo idolo. Questo, comporterebbe per il suo compagno di squadra, Rosberg, un weekend più complicato di quanto non avesse potuto pensare, e potrebbe mettere a rischio la sua posizione nella classifica piloti dove è incalzato da Vettel.

Vedremo come andrà tra i cordoli, ma intanto Hamilton continua a sentirsi l’erede di Senna, colui il quale domina gli avversari dalle prove alla gara, e che non rinuncia ad accesi duelli in pista.

Chiaramente, anche per questo, cerca un rivale più duro di Rosberg, che ha già battuto ampiamente, e guarda con interesse a Sebastian Vettel, anche se pare aver dimenticato cosa è riuscito a fare il tedesco con una monoposto vincente quando era alla Red Bull.

Che sia il preludio di uno scontro epico? Vedremo, intanto Hamilton in Brasile si prende le luci della ribalta.