Le prove libere del gran premio di Formula 1 di Monza parlano chiaro: Lewis Hamilton e Nico Rosberg sono i più veloci in pista e le Mercedes sembrano inavvicinabili per tutti, anche per le attesissime Ferrari di Vettel e Raikkonen.

Dunque, si rinnova il duello tra il campione del mondo in carica ed il figlio d’arte, che già a Spa erano i più accreditati alla vittoria finale, e Lewis Hamilton afferma di essere soddisfatto della sua vettura, che se non è ancora perfetta, poco ci manca.

“La mia vettura è già molto buona ed entrambe le sessioni odierne sono state molto pulite. Non abbiamo riscontrato alcun problema, tutto è filato liscio. Oggi abbiamo lavorato soprattutto per renderla il più confortevole possibile e adeguata al mio stile di guida. E’ stato un ottimo lavoro e tutto è andato molto bene. Dobbiamo fare aggiustamenti sulla W06, ma non saranno cose enormi. Solo piccoli dettagli. Siamo già vicini alla perfezione e la vettura è molto buona”.

Parole che la dicono lunga sul momento di Hamilton, sempre più sotto i riflettori e sempre più consapevole di essere il pilota da battere. Certo, la classifica ancora non gli consente di guidare in maniera conservativa, ed è chiaro che anche a Monza il suo primo avversario sarà il compagno di squadra: quel Nico Rosberg meno polemico ma sempre più guardingo e pronto ad approfittare di ogni passo falso del britannico.

“Sono certo che Nico e io continueremo ad essere vicini anche su questa pista, è sempre stato così e mi aspetto che lo sia anche a Monza. Il mio obiettivo, però, è ripetere il finale di stagione del 2014, quello che mi ha portato al titolo, partendo proprio da qui cercando di portare a casa la vittoria”.

Ecco, la vittoria, è questo l’unico e solo obiettivo di Hamilton, che confida molto sulle sue doti e sul potenziale incredibile della sua Mercedes.