La seconda sessione di prove libere del gran premio del Canada di formula 1 ha costretto i team a lavorare in fretta per via della pioggia, che è arrivata, puntuale, dopo circa 55 minuti. Così, c’è stato poco tempo per provare le supersoft, che saranno determinanti domani in qualifica e per valutare il passo gara.

Diciamo subito che sulla prestazione pura la Mercedes è ancora il riferimento: nonostante il nuovo motore Ferrari, è ancora Lewis Hamilton il più veloce in pista, con un tempo di 1’15”988. Ma dietro il campione del mondo non troviamo Rosberg, che ha chiuso in quarta posizione, bensì le due rosse di Vettel e Raikkonen.

Gli alfieri della rossa hanno girato a circa 3 decimi da Hamilton, e questo è già un segnale positivo, visto che il gap dalla Mercedes sembra essere stato ridotto. Nella classifica dei tempi è da segnalare anche il quinto posto di Maldonado, seguito da Bottas, Grosjean e Massa. Chiudono la top ten cronometrica Kvyat e Ricciardo con le due Red Bull.

Sul passo gara invece, la Ferrari sembra davanti, con un ottimo Kimi Raikkonen, maestro nei giri fotocopia, ed un consistente Sebastian Vettel in forma mondiale. Certo, non si conosce il quantitativo preciso di benzina imbarcato dalle monoposto, ma le indicazioni di massima fanno ben sperare per la gara.

I giochi sono terminati con l’arrivo della pioggia, visto che i team non avevano particolare interesse a girare con il bagnato, considerando le previsioni per le giornate di domani e dopodomani che indicano bel tempo.

Solamente la Mercedes è scesa in pista, tanto per dare spettacolo, montando le gomme intermedie, e questo ha causato un banale, quanto evitabile, incidente ad Hamilton per via di un lungo. I danni alla monoposto sono stati minimi, ma intanto gli uomini al box dovranno lavorare sodo per ripristinare al meglio la monoposto del campione del mondo.

Tutto rimandato a domani dunque, quando andranno in scena le qualifiche, nelle quali la Mercedes è ancora favorita, anche se la Ferrari, con il nuovo motore è sempre più vicina.