Ci teneva tanto, tantissimo, Lewis Hamilton a conquistare la vittoria nella gara di casa, a Silverstone, ed alla fine della corsa è riuscito a portare a compimento il suo intento. Per cui è comprensibile che sia contento per ciò che è accaduto in pista.

“E’ stato un weekend molto speciale per me, perché c’erano davvero tanti tifosi che mi hanno mostrato il loro sostegno e non credo che avrei potuto farcela senza di loro. Ma devo dire grazie anche ai ragazzi della squadra, perché hanno creato questa macchina straordinaria che sta permettendo a me e a Nico di fare cose incredibili”.

Ma ovviamente, non è stato semplice vincere il gran premio di Silverstone, e la gara in questione è stata ricca di colpi di scena. “La partenza è stata difficile, ma ha reso la gara più emozionante. Inseguire le Williams è stato davvero molto difficile, perché non riuscivo ad avvicinarmi, ma abbiamo preso la decisione giusta anticipando il primo pit stop e passando al comando. Quando poi è arrivata la pioggia ho perso un po’ di temperatura sulle mie gomme anteriori, quindi ho deciso di fermarmi per cambiarle. Anche se non era facile, essendo il primo che ha trovato la pioggia, credo che sia la prima volta nella mia carriera che ho preso una decisione assolutamente perfetta: ho capito che la pioggia si stava intensificando e siamo rientrati proprio al momento giusto”.

Insomma, si è preso un bel rischio, ma il suo ruolo e la sua personalità gli hanno imposto di affrontare la situazione in maniera risolutiva e così è stato. Quindi adesso, gravita in prima posizione nella classifica piloti con ben 17 lunghezze di vantaggio su Rosberg. “Sono davvero esaltato, qui c’è anche mia madre a fare il tifo. Ho tenuto duro negli ultimi giri per tutti i ragazzi sulle tribune e spero di continuare così anche per il campionato”.

Quindi un Lewis Hamilton motivato, gasato e soprattutto molto più concreto rispetto alle stagioni passate.