Dopo un anno di purgatorio come terzo pilota alla Ferrari, Esteban Gutierrez si è accordato con la Haas F1, in pratica la scuderia B del Cavalliano Rampante, per correre da titolare nel mondiale di Formula 1 del 2016.

Avrà un compagno di squadra veloce come Romain Grosjean, che negli anni di permanenza alla Lotus ha imparato anche a diventare concreto, conquistato podi, ed ha affinato, nel contempo, le doti di guida evidenziate nel corso delle stagioni precedenti.

Non sarà un confronto facile per il driver messicano, ma potrebbe fornirgli gli stimoli giusti per fare bene. Oltre tutto, Gutierrez dovrà dividersi il tifo degli appassionati con Sergio Perez, che al volante della Force India sembra aver ritrovato una certa continuità di risultati.

Comunque, il pilota in questione, è apparso entusiasta della nuova opportunità, come si evince dalle sue parole. “Questa è un’ottima opportunità per me. La squadra crede in me e io credo nel loro modo di approcciare la competizione. Tornare ad avere un sedile da titolare con una vettura a motore Ferrari per me è davvero speciale. Sono sicuro che faremo grandi cose insieme”.

Parole ricche d’entusiasmo, come quelle di Gene Haas: “ho avuto modo di conoscere Esteban attraverso la nostra collaborazione con Ferrari e, dopo aver analizzato cosa aveva fatto per guadagnarsi un ruolo nella Scuderia, è stato facile anche capire che sarebbe stata per noi la scelta più interessante. Gutierrez è giovane, ma non inesperto. Nei suoi due anni di Formula 1 ha fatto molta esperienza e, dopo aver trascorso quest’anno in Ferrari come terzo pilota, ha imparato la metodologia che rende il Cavallino la squadra top della F1”.

Vedremo come andrà questa nuova avventura per il giovane messicano, alle prese con una vettura tutta nuova, dopo un anno passato prevalentemente al simulatore. Certo, all’inizio non sarà facile, ma dopo aver preso confidenza con la monoposto, potrà tornare a riprendere il suo cammino nella massima formula.