Ci siamo quasi, ancora qualche giorno e la Ferrari di Formula 1 2016 toglierà i veli. Nel frattempo, sul web tutti tentano di anticipare, in qualche modo, il lavoro degli uomini di Maranello. Per cui ecco che abbondano proposte di rendering più o meno figlie della fantasia.

Certo, si tratta di mere speculazioni, visto che l’unica concessione fatta alla curiosità della stampa è la presenza di una maggiore quantità di bianco sulla monoposto del 2016 che, per il momento, è ancora individuata con la sigla di progetto 667.

Questo particolare dovrebbe consentire alla Ferrari di risparmiare ben 4 kg sulla bilancia, che potrebbero essere fondamentali per limare ulteriore tempo alle prestazioni sul giro della monoposto. Per il resto, si sa che sarà una vettura rivoluzionaria rispetto alla precedente, tutta nuova e quindi molto più esasperata, perché si andrà, da subito, alla ricerca delle prestazioni.

Dunque, appuntamento fissato per il 19 febbraio, ovvero venerdì, quando la monoposto non avrà più segreti, e sarà visibile a tutti. In quella data inoltre, sapremo anche il suo vero nome, anche se Vettel tenderà a dargliene uno tutto suo.

Dopo la presentazione canonica, ecco che ci sarà il debutto in pista, il 21 febbraio, per il cosiddetto filming day, a scopo promozionale, e poi quello più serio, il 22 febbraio, per i primi test collettivi a Barcellona. Soprattutto quest’ultimo, sarà un banco di prova importante, che rivelerà indicazioni preziose sullo stato della monoposto, e fornirà indizi sulle sue qualità di base.

Nel frattempo, Raikkonen ha già preso le misure del sedile, e sembra non essere turbato, almeno per il momento, dalla tantissima pressione che gravita sulla squadra di Maranello, mentre Vettel non vede l’ora di scoprire quante chance avrà per aggiudicarsi di nuovo il titolo mondiale.

Ancora qualche giorno dunque, e finalmente ne sapremo di più sulla nuova arma Ferrari per la stagione di F1 2016.