Valtteri Bottas vuole riscattarsi dai risultati poco confortanti delle prime due gare, perché se la Ferrari è stata colta di sorpresa dall’affidabilità, la Williams non ha raccolto certo quello che avrebbe sperato. Infatti, il pilota finlandese è finito in ottava e nona posizione in Australia ed in Barhain, ma adesso spera di non avere imprevisti, a partire dal gran premio di Formula 1 di Cina.

“Le prime due gare sono state abbastanza dure, specialmente per me. Ci sono stati un paio di eventi sfortunati, quindi non vedo l’ora di riuscire a vivere un weekend lontano dai guai per capire che risultati possiamo ottenere se fila tutto liscio”. Certo, il vero potenziale della Williams forse non si è ancora visto, ma la squadra inglese farà bene a sfruttarlo in fretta.

Dopo tutto, sia la Mercedes che la Ferrari sembrano più lontane rispetto al 2015 e l’obiettivo di avvicinarsi ai due top team inizia a vacillare. “Sembra che sarà un anno difficile, Ferrari e Mercedes sono sicuramente più lontane rispetto agli ultimi due anni, ma abbiamo bisogno di continuare a provare a riavvicinarci”.

Intanto, sarà bene che la Williams comprenda a pieno come sfruttare le nuove mescole per evitare errori di strategia che l’allontanano dalla zona podio anche nei prossimi gran premi. “Penso che impareremo molto da ogni weekend di gara, su come lavorano le mescole e se le strategie funzionano o meno. Sono sicuro che la selezione delle mescole saranno sicuramente più facili rispetto a quelle che abbiamo fatto inverno. Noi non siamo ancora riusciti a sfruttarle, ma sono convinto che possiamo fare meglio”.

Dunque, un Bottas tutto sommato ottimista, anche perché la stagione è ancora lunga e le cose potrebbero cambiare, magari già a partire dal gran premio di Shanghai, visto che la Williams può sempre contare su delle performanti power unit Mercedes e che, nelle piste veloci, può impensierire anche le squadre di vertice.