Doveva andare alla Ferrari, era tutto pronto, sulla carta, ma poi a Maranello devono aver pensato che portare un pilota in piena maturazione nel box avrebbe comportato un’inevitabile confronto con Vettel per la leadership in pista, con tutti i problemi del caso, quindi è rimasto alla Williams, anche perché, il prezzo del suo cartellino, per utilizzare un gergo calcistico, era decisamente elevato. Stiamo parlando di Valtteri Bottas, il finlandese del team di Grove capace di fare numeri da rally a 300 km/h per tenere in pista la sua monoposto.

Ebbene, in occasione della presentazione della nuova FW38, Bottas è apparso molto motivato e pronto dimostrare di essere un pilota così veloce da meritare una vettura da mondiale.

“E’ sempre molto interessante ed eccitante questo periodo dell’anno perché abbiamo svelato la nuova vettura e non vedo l’ora di poterla portare in pista per vedere quale sia il suo potenziale. E’ stato un buon inverno per noi e da quanto ho potuto appurare sembra che il team abbia intrapreso la strada giusta per quanto riguarda la nuova vettura. I test di Barcellona che inizieranno la prossima settimana ci diranno se le nostre prestazioni sono migliorate rispetto all’ultima gara del Mondiale 2015. Lo sviluppo della FW38 sembra andato bene nelle ultime settimane, ora non ci resta che vedere come va in pista”.

Intanto, l’obiettivo è quello di cominciare a vincere, e Bottas vuole provarci con le migliori intenzioni già da quest’anno. “Come team noi dobbiamo essere in grado di vincere delle gare ed è quello che stiamo provando a fare. Sono sicuro che abbiamo fatto miglioramenti ovunque per quanto riguarda la squadra, quindi spero di poter lottare per un risultato migliore in questa stagione. Vorrei ringraziare tutti in fabbrica per il duro lavoro svolto nel corso dell’inverno per preparare la vettura in tempo per i primi test di Barcellona”.