La Formula 1 si evolve, e per dei team che spariscono ne arrivano di nuovi, come quello americano Haas, ma ci sono anche i ritorni, e la Renault ne sa qualcosa, visto che ha firmato una lettera d’intenti per rilevare la Lotus in modo da tornare nella massima formula con una squadra ufficiale.

Dopo l’esperienza vincente con la Red Bull, che si è conclusa con una controversa separazione, a seguito delle prestazioni poco edificanti del V6 transalpino, la Casa della Losanga vuole riscattarsi attraverso un team proprio e tornare a calcare la scena per rinnovare i successi di maturati da Alonso.

Per farlo ha scelto di rilevare una scuderia in crisi come la Lotus e la vicenda si avvia ad una conclusione rapida come si evince dalla lettera d’intenti. “Il gruppo Renault e Gravity Motorsports S.a.r.l, una realtà associata a Genii Capital SA, sono lieti di annunciare di aver firmato una lettera di intenti per quanto riguarda la potenziale acquisizione da parte di Renault di una quota per il controllo del Lotus F1 Team Ltd. La firma di questa lettera è il primo passo per la creazione del team Renault F1, che debutterà nel 2016, proseguendo un’attività che vanta già 38 anni di partecipazione del marchio nei campionati motoristici più prestigiosi del mondo. Il Gruppo Renault e Gravity lavoreranno assieme nelle prossime settimane per trasformare questo accordo in una transazione definitiva, purché tutti i termini e le condizioni dell’accordo siano rispettate sino in fondo”.

Dunque è tutto pronto, o quasi, e se Grosjean è già in orbita Haas, Maldonado sarà con ogni probabilità riconfermato. Resta da capire quale sarà l’altro pilota del team transalpino, magari un driver esperto che aiuterà la squadra nello sviluppo, ma potrebbe essere anche un campione, lo stesso Alonso, per esempio, sempre che la Renault riesca a fornire delle rassicurazioni sui motori e a dimostrare di aver trovato il modo per risolvere le noie tecniche avute nel 2015.

Dopo tutto, la Casa della Losanga è stata la prima ad introdurre il turbo in Formula 1 e saprà sicuramente riprendersi da una stagione difficile, magari con una vettura vincente già dal prossimo anno.