La Ford ha presentato al mercato europeo la nuova generazione dei furgoni Transit, oggi al salone di Birmingham, dedicato ai veicoli commerciali. Le aspettative della casa di Dearborn sono di arrivare a 400mila consegne nel vecchio continente entro il 2016: circa il 50% in più di quelle attuali. La linea è composta da quattro modelli. Tutti i modelli dispongono dei sistemi di connettività e sicurezza montati sulle autovetture della casa.

Il Transit Courier, mostrato oggi in anteprima mondiale, è il veicolo più compatto, basato sulla piattaforma del segmento B. Ha un volume di carico di 2,3 metri cubi Sae; la lunghezza complessiva ammonta a 4.16 metri. La lunghezza massima di carico è di 2,59 metri. Il peso massimo di carico ammonta a 660 Kg. I motori sono improntati alla massima efficienza: tutti sono dotati del sistema Start/Stop. La scelta va dai turbodiesel Duratorq 1.5 (75 cavalli) e 1.6 (95 cavalli), all’EcoBoost 1.0 a benzina da 100 cavalli. Nei concessionari dalla primavera 2014.

Il Transit Connect (nella foto) è disponibile in due versioni, a passo (distanza tra gli assi) corto o lungo, i quali consentono volumi totali di carico rispettivamente di 3 e 3,7 metri cubi Sae; il peso massimo caricabile è di una tonnellata esatta. Il modello a passo lungo ha una lunghezza massima di carico pari a 2 metri. Ci sono diverse configurazioni di sedili. Per quanto riguarda i motori, oltre a quelli previsti per il Courier sono disponibili il 1.6 diesel Duratorq da 115 cavalli e il 1.6 benzina EcoBoost, unito ad una trasmissione automatica a 6 rapporti. Il dispositivo Econetic aiuta a minimizzare i consumi. Consegne dalla fine del 2013.

Il Transit Custom, già in vendita, ha un’altezza pavimento-tetto di 1,78 metri (370 millimetri in più rispetto alla serie precedente). E’ disponibile anche una versione a tetto alto (dall’ultimo trimestre 2013). Anche il Custom è offerto in due dimensioni di passo. La versione più grande permette un massimo volume di carico di 8,3 metri cubi. Monta un motore 2.2 Duratorq turbodiesel con Start/Stop. I tagliandi sono previsti ogni 50mila Km o 2 anni.

Il Transit, senza altri nomi, è il modello più grosso, che deriva da quello storico del 1953. Il lancio europeo è previsto per la primavera 2014. Anch’esso è disponibile in varie configurazioni di spazio interno, tetto e passo. Il volume di carico è aumentato del 10%; nella versione più grande ammonta a 15,1 metri cubi. Il motore 2.2 Duratorq prevede 100, 125 e 155 cavalli; trasmissione manuale a 6 rapporti; la trazione può essere anteriore, posteriore o integrale.

Qui sotto un video che illustra il Transit Connect.