La Ford ha avviato in Germania una serie di test in un progetto congiunto sulla sicurezza stradale da parte di industria automobilistica, compagnie di telecomunicazioni, enti di ricerca ed istituzioni. Il nome del progetto è “Safe Intelligent Mobility”, mobilità intelligente sicura. Il sistema collaudato dalla Ford è un apparato di allarme collegato alle luci di stop: “Electronic Brake Light”, luce di stop elettronica, questo è il suo nome.

In una situazione di frenata d’emergenza questo sistema trasmette un segnale radio che provvede ad illuminare il cruscotto delle auto che seguono. Gli studi hanno verificato che una tecnologia di questo tipo è in grado di consentire ai guidatori che sopraggiungono di frenare prima, in modo da poter potenzialmente evitare la collisione o almeno attenuarne le conseguenze.

La dimostrazione conclusiva dell’esperimento ha avuto luogo ieri a Francoforte; hanno preso parte all’intero progetto, durato quattro anni, 500 collaudatori in 120 veicoli, fra i quali 20 Ford S-Max. I collaudatori hanno eseguito oltre 41mila ore di test, accumulando 1,6 milioni di chilometri fra strade ordinarie e piste di prova.