Due delle icone più conosciute al mondo sono pronte a tornare insieme: il 16 e 17 Aprile la nuova Ford Mustang sarà esposta sul ponte di osservazione dell’Empire State Building a New York. Una data che coinciderà con la celebrazione mondiale dei 50 anni dal debutto di Mustang nel 1964 alla Fiera Mondiale svoltasi nella Grande Mela. La casa americana sta ricreando, dunque, la stessa impresa realizzata quasi 50 anni fa: svelare uno dei suoi modelli di punta in uno dei più famosi punti di riferimento del mondo e nello stesso posto in cui venne presentato il prototipo della Mustang Cabriolet dei tempi che furono.

“New York è una delle più grandi città del mondo ed è il luogo dove la storia della Mustang è iniziata 50 anni fa” ha dichiarato Mark Fields, Ford chief operating officer. Per portare la pony car fino all’86esimo piano dello storico edificio, l’Ovale blu smonterà la Mustang e la trasporterà attraverso gli ascensori. Per complicarsi ulteriormente la vita, i tecnici di Ford si sono concessi meno di sei ore per riassemblare in toto l’auto che sarà visibile il 16 e il 17 aprile dalle ore 8 alle 22.

“Come ogni buon artigiano che si rispetti, la nostra squadra sta prendendo due volte le misure per accertarsi che potremo trasportare la Mustang negli ascensori - ha commentato il capo ingegnere della Mustang, Dave Pericak -. Il nostro team è stato all’Empire State Building prima di iniziare il progetto e ha preso accuratamente le misure dei nuovi ascensori e delle porte prima di tagliare l’auto”.

Sempre a partire dal 16 aprile gli appassionati in rappresentanza di 16 paesi si riuniranno negli Stati Uniti per celebrare i 50 anni della Ford Mustang, che dal 2015 approderà in Europa (CLICCA QUI PER I DETTAGLI). Una festa internazionale così grande che Ford Motor Company e la Mustang Club of America (MCA) terranno contemporaneamente in due distinte sedi.

LEGGI ANCHE

Ford S-Max Titanium: il comfort alla guida, il nostro video

Nuova Ford Mustang 2014: foto e video dal Salone di Ginevra

Nuova Ford Focus 2014: ecco il modello più hi-tech di sempre

Rally del Ciocco 2014: Basso e Ford nella storia