La nuova Ford KA+ punta in alto. L’Ovale Blu ha presentato a settembre 2016 in Europa la sua nuova auto compatta a 5 porte che in 4 metri di lunghezza totale offre interni spaziosi, efficienza e una dotazione tecnologica di buon livello a un prezzo decisamente concorrenziale. Può essere vista come una nuova Ford Ka 5 porte ma il nome, tutto in maiuscolo e con il +, Ford KA plus, segna un netto distacco con il modello precedente. Dalle dimensioni all’abitabilità fino alla livrea, decisamente diversa e più accattivante rispetto alla prima e alla seconda serie ma anche per l’utilizzo della nuova piattaforma globale Ford per le auto del segmento B, la stessa della ‘best seller’ Fiesta, auto che va ad affiancare ma proponendo una filosofia diversa offrendo un’alternativa per chi desidera un’auto dalle dimensioni contenute e ben equipaggiata.

Perché proporre la Ford KA+? Se l’è chiesto Ford che ha analizzato diverse variabili: la domanda di vetture compatte è in aumento in Europa, dove prezzo, efficienza e comfort sono tra i fattori principali nel processo decisionale di acquisto. Le vendite di vetture compatte nel Vecchio Continente, con prezzi al di sotto dei 13.000 euro, hanno raggiunto le 410.000 unità nel corso del 2015 e rappresentano il 13% del segmento delle compatte (il 17% in Italia), con una proiezione al 34% entro il 2020.

Durante l’esperienza #ShoppingintheKA abbiamo testato la nuova #FordKAplus per qualche ora nella città di Milano. Un test drive insolito in cui abbiamo potuto mettere la prova l’auto, la sua abitabilità e la disponibilità dei 21 vani portaoggetti distribuiti all’interno dell’abitacolo. Un viaggio alla ricerca del regalo di Natale perfetto con parte dei regali acquistati devoluta in beneficenza all’Associazione CAF Onlus) e partito da KAsa+ by Ford Italia, il temporary space di Tortona 37 realizzato in collaborazione con Samsung, tech partner con Gear VR e Gear 360, e Spotify, music partner. Lo spazio, dal 9 all’11 novembre, è dedicato alla nuova city car dell’Ovale Blu ma rappresenta la piattaforma da cui verranno lanciata una serie di attività dedicate a specifici target.

Con il prezioso aiuto del Samsung Galaxy S7 Edge, la Ford Ka+ si è rivelata una piacevole sorpresa soprattutto per cinque fattori:

Ford Ka+ – Balzo nel design

La collaborazione con Fiat, che aveva fatto nascere l’attuale generazione della Ka sulle orme della 500, appartiene ormai al passato. Ford Ka+ è già conosciuta in India e Sudamerica dove è commercializzata con il nome Ford Figo ma fa un deciso un deciso passo in avanti in Europa che andremo a vedere più avanti. L’estetica prende spunto dal linguaggio di design della casa americana: gli esterni sono ben proporzionati e sfoggiano l’inconfondibile griglia trapezoidale anteriore e i fari rastremati che in qualche foto possono rimandare a ben altre vetture dell’Ovale Blu.

La griglia anteriore è valorizzata da una finitura con dettagli cromati, mentre i paraurti, le maniglie e i gusci degli specchietti retrovisori esterni sono in tinta carrozzeria. Un inserto in plastica nero sul posteriore inferiore punta ad assorbire i piccoli impatti negli incidenti a bassa velocità riducendo eventuali costi di riparazione. Le colorazioni sono diverse e accattivanti mentre i fauvisti e gli amanti del bi-color possono scegliere la versione Black & White (disponibile da fine 2016) con contrasto del colore del corpo vettura con quello complementare di tetto, specchietti e altri dettagli.

Ford Ka+ dimensioni – spazio per 5 senza compromessi

Anche in questo caso la vecchia Ka è un lontano ricordo. Ford KA+ è leggermente ridotta in lunghezza rispetto alla Fiesta (3929 mm), che a breve si evolverà ulteriormente nella forma e nei contenuti. Rispetto alla “sorella maggiore”, è più alta (+29 mm), con interni ottimizzati che donano maggiore comfort per la testa nei sedili anteriori (1.002 mm), per le gambe in quelli posteriori (896 mm) e laterale (1.335 mm), una progettazione pensata in modo che anche un passeggero alto 2 metri possa sedersi dietro ad un conducente alto 2 metri. Il bagagliaio ha una capienza di 270 litri, sufficiente per 2 grandi valigie e per 5-6 borse di medie dimensioni), ma può arrivare fino a 849 litri grazie ai sedili posteriori ribaltabili e frazionabili 60/40.

Non mancano 21 vani portaoggetti distribuiti all’interno dell’abitacolo, dove è presente una finitura granulata sulla plancia comandi e rivestimenti in in una tonalità carbone scuro. Gli accenti cromati sono riservati ai punti di maggiore visibilità e contatto, come le maniglie, le manopole di comando della console centrale e le prese d’aria. I vani portaoggetti della KA+ includono il My Ford Dock al centro della plancia comandi, che permette ai passeggeri di alloggiare e ricaricare smartphone e sistemi di navigazione.

Ford Ka+ motore – un propulsore, due potenze

La scelta dei propulsori è semplice: Ford Ka+ è disponibile unicamente con il nuovo motore benzina Duratec 1.2 da 70 CV (adatto ai neo-patentati) e da 85 cavalli, con sistema di doppia fasatura variabile dell’albero a camme per ottimizzare prestazioni, efficienza ed emissioni. Entrambe le versioni sono abbinate a un cambio manuale a 5 marce e fanno segnare emissioni di CO2 dichiarate pari a 114 g/km e consumi omologati nel ciclo misto di 5,0 litri/100 km, da cui non siamo andati troppo distanti nel nostro test (circa 160 km con meno di ¼ di serbatoio da 42 litri).

Il lavoro del Duratec 1.2 è coadiuvato da pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, elementi aerodinamici aggiuntivi e dalla ricarica rigenerativa, che permette di risparmiare carburante privilegiando la ricarica della batteria durante le frenate e le discese e quindi riducendo il carico dell’alternatore sul motore. Nessuna versione diesel, ormai raro sulle nuove city-car cittadine, o GPL è presente attualmente in gamma.

Ford Ka+ prova – agilità e semplicità

Abbiamo guidato la versione da 85 CV che si è distinta soprattutto per la sua agilità e la semplicità di guida: la coppia massima di 112 Nm non entusiasma ma è più che sufficiente per scattare agevolmente ai semafori e immettersi nel traffico cittadino. La Ka+ assorbe bene tutte le asperità dell’asfalto e la buona stabilità della vettura, anche in curva, è garantita da una barra antirollio anteriore del 47% più rigida rispetto a quella prevista per le versioni asiatiche e sud americane e dalle buone sospensioni (anteriore McPherson indipendente con sospensione a molle e posteriore con ponte torcente semi-indipendente con sospensione a molle e ammortizzatori). Grazie a un ingombro molto ridotto del muso, il parcheggio si effettua con facilità e diventa ancor più semplice con l’utilizzo dei sensori che rendono superflua la presenza della retrocamera. Il volante è diretto e preciso, merito del servosterzo elettrico (EPAS) mentre i pulsanti presenti su volante e la gestione della consolle centrale sono intuitivi e facili da utilizzare.

Il cambio manuale a 5 marce si è rivelato semplice e preciso, la frizione e il pedale dell’acceleratore sono ben tarate e rispondono. Promosso anche il sistema frenante (dischi ventilati anteriori 258 x 23 mm, tamburo posteriori, 200 x 30 mm) sugli pneumatici 195/55 R 15. Da apprezzare anche la silenziosità all’interno dell’abitacolo (Ford dichiara 73 decibel ad una velocità di 80 km/h su strade non piane), a cui contribuisce un lavoro sulle guarnizioni delle portiere, sul propulsore e sulle insonorizzazioni del vano motore, dei montanti e le alette aerodinamiche sui retrovisori esterni. A livello di sicurezza, per minimizzare i danni in caso di impatto, la Ka+ è costituita quasi al 50% da acciaio ad alta resistenza, tra i quali i longheroni anteriori e posteriori, i montanti, la traversa anteriore e le barre antiintrusione. L’equipaggiamento comprende di serie 6 airbag e il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici attraverso la spia luminosa.

Ford Ka+ : il rapporto qualità-prezzo

La Ford Ka+ è disponibile in due versioni e allestimenti: KA+ 1.2 70 CV e KA+ Ultimate 1.2 85 CV. Di serie su tutti i modelli ci sono, tra le altre cose, alzacristalli elettrici anteriori, specchietti retrovisori elettrici e chiusura centralizzata con telecomando. Completano il quadro controllo elettronico di stabilità e controllo della trazione con partenza assistita in salita, limitatore di velocità, servosterzo elettrico e rifornimento senza tappo Ford Easy Fuel che impedisce la scelta del carburante sbagliato.

La KA+ Ultimate 1.2 85 cv, con un differenziale di prezzo di 1.500 euro, offre di serie anche il climatizzatore a controllo manuale, il sistema audio con comandi al volante, il SYNC con AppLink, ed Emergency Assistance senza abbonamento, che in caso di incidente fa partire immediatamente una telefonata ai numeri di emergenza. My Key, la chiave programmabile Ford, permette di configurare alcune caratteristiche dell’auto, come limitare la velocità massima o il volume massimo dell’impianto audio, o impedire la disattivazione delle tecnologie di sicurezza.

Tra gli optional per la Ford KA+ Ultimate il climatizzatore automatico a controllo elettronico, il sistema audio DAB, il sedile conducente riscaldabile, i cristalli posteriori oscurati, i cerchi in lega da 15″ e l’Ultimate Pack, che comprende volante in pelle con controllo velocità di crociera, alzacristalli posteriori elettrici, specchietti retrovisori ripiegabili/riscaldabili elettricamente e sensori posteriori di parcheggio.

La nuova Ford KA+ è ordinabile presso la rete dei FordPartner a un prezzo di listino ufficiale di 9.750 euro, ma che scende a 8.950 euro con la permuta un’auto più vecchia di anni (-400 euro) e con la scelta di un finanziamento (-400 euro): la formula di acquisto proposta prevede anticipo 0 e rate da 190 euro a 36 mesi. Stesso discorso vale per la Ford KA+ Ultimate, in vendita a un prezzo di listino di 11.250 euro, che cala a 10.450 euro con permuta e finanziamento con il canone che è lo stesso per entrambe le versioni. Nel primo mese dal lancio ha venduto già 1.200 unità.