La produzione della Ford GT proseguirà per altri due anni. L’annuncio dell’Ovale Blu è arrivato direttamente dal responsabile di Ford Performance, Dave Pericak, alla Monterey Car Week di Pebble Beach, in California. Una decisione scaturita in seguito al successo ottenuto dalla vettura tra le supercar e all’impegno di partecipazione con questo modello al WEC e all’IMSA World Series per quattro stagioni.

“Anche se non saremo in grado di produrre un numero sufficiente di unità di Ford GT per coloro che l’hanno richiesta produrremo unità aggiuntive nel tentativo di soddisfare la domanda di molti dei nostri ‘ambasciatori’ Ford più fedeli - ha detto Pericak -. Vogliamo mantenere l’esclusività della Ford GT, ma al tempo stesso sappiamo anche quanto sono importanti questi clienti per il nostro marchio”.

Decisamente una buona notizia per le migliaia di persone che non sono riuscite a prenotare in tempo utile la Ford GT nel primo lotto di produzione. Una lettera direttamente da Ford sottolineava che non c’erano purtroppo abbastanza vetture per soddisfare il numero di domande ricevute: 6.506 a fronte di 500 auto vista l’idea di produrre 250 vetture all’anno. Ora che la casa di Deaborn ha fatto retromarcia, saranno riesaminate le domande precedentemente ricevute e nel 2018 si riapriranno le prenotazioni.

Il prezzo della Ford GT non è ancora stato ufficializzato ma dovrebbe essere di circa 400.000 dollari, quindi al cambio attuale sopra i 350.000 euro. Ancora top secret anche la potenza ufficiale del V6 biturbo della supercar americana, che si preannuncia comunque oltre i 600 CV. Tra i 500 fortunati prescelti del primo lotto di Ford GT si ricordano Youtuber come Shmee150 o il giocatore di baseball C.J Wilson oltre alla cantante scozzese Amy MacDonald e Sanjay Mehta con la scelta di Ford di riservare una buona fetta a personaggi che hanno un certo seguito sui social media.