Per celebrare al meglio un anniversario davvero importante come quello dei 50 anni dalla vittoria della GT40 alla 24 ore di Le Mans nel 1968 e 1969, Ford lancia la GT 2019 Heritage Edition, che debutta in una serie limitata con livrea Gulf Oil Racing. La livrea Gulf è un grande omaggio al periodo d’oro del Motorsport degli anni ’50 fino ai ’70, e ben si sposa con questo modello omaggio che ispira al passato. Anche all’interno ci sono elementi eslusivi che rimandano alla memoria la Ford GT40 vittoriosa a Le Mans nel 1968, edizione che tra l’altro vide il presidente della Fiat dell’epoca, Gianni Agnelli, dare il via.

La livrea Gulf Racing accosta, come da tradizione, l’arancione e l’azzurro, ed è in assoluto una delle più iconiche e famose di tutti i tempi del motorsport : tra le vetture storiche con i colori dell’impresa petrolifera statunitense ci sono icone assolute come, oltre alle Ford GT40, la McLaren F1 GTR, la Aston Martin DB9R e la Porsche 917. Tutte auto che hanno incantato i palcoscenici del motorsport del loro periodo.

La nuova Ford GT Heritage Edition, più nel dettaglio, presenta elementi in fibra di carbonio per la carrozzeria e per gli interni. Sono presenti sedili in Alcantara scuri, con cuciture a contrasto blu e arancione. Dettagli ispirati alla vincitrice a Le Mans nel 1968 con l’equipaggio di Lucien Bianchi e Pedro Rodriguez alla guida della GT40 della JWAE. Questo aumenta il fascino di una vettura destinata a divenire una Instant Classic. Per il 2019 la vettura avrà il numero nove sul cofano e le portiere, mentre la Ford GT Heritage Edition del 2020 avrà il numero 6, omaggio alla vittoria nel 1969 dell’equipaggio di Jackie Ickx e Jackie Oliver con la stessa GT40 telaio 1075 che aveva vinto l’anno precedente. Una gara, quella del 1969, che rimane negli annali per la battaglia all’ultimo respiro fra tra la Ford di Ickx-Oliver e la Porsche 908 di Hans Herrmann e Gérard Larrousse. La Ford GT Heritage Edition sarà in produzione per due anni.