Il 9 novembre 2011, l’allora presidente Ford Alan Mullally, avviò la produzione dell’innovativo propulsore EcoBoost 1.0 presso gli stabilimenti di Colonia in Germania. L’idea alla base del progetto era quella di realizzare un motore di dimensioni ridotte, ma estremamente efficiente, performante ed ecologico.

L’EcoBoost 1.0 vanta infatti la potenza di un 1.6 tradizionale, con con un’efficienza del 20% superiore. Alla progettazione hanno partecipato esperti e ingegneri Ford di tutta Europa, in collaborazione con l’European Research and Advanced Research Centre di Aachen, Germania, e del Technical Centre di Dunton, nel Regno Unito.

Si è scelto il nome EcoBoost in quanto i consumi sono stati drasticamente ridotti rispetto ai motori tradizionali (Eco), ma senza perdere in brillantezza, anzi con una notevole potenza erogata (Boost) e offrendo il piacere di guida che da sempre è insito nel DNA Ford.

Dunque anima green e cuore sportivo per EcoBoost, tre volte consecutive miglior motore dell’anno.

Publiredazionale