La Ford sta per avviare la produzione del quinto motore della serie EcoBoost. Il nuovo elemento della fortunata serie di propulsori a benzina ad alta efficienza avrà un volume di 1.5 litri ed un frazionamento a quattro cilindri. Arriva dopo il 3.5 V6, lanciato nel 2009, i quadricilindrici 2.0 (2010) e 1.6 (2011) ed il tre cilindri 1.0 (2012).

E’ proprio su questo motore che la casa di Dearborn sta impiegando la maggior parte delle proprie risorse. Infatti per la fine del 2013 l’EcoBoost equipaggerà quasi l’80% dei veicoli Ford.

La produzione del nuovo 1.5 verrà avviata alla fine di aprile nello stabilimento rumeno di Craiova, al quale se ne aggiungeranno successivamente altri non ancora specificati. Il primo modello a montare questo propulsore sarà la Mondeo venduta sul mercato cinese, che verrà presentata in questi giorni al salone di Shangai. In seguito lo avranno anche la Mondeo europea e la gemella americana Fusion.

Il 1.5 adotta le stesse soluzioni della famiglia EcoBoost: turbocompressore, iniezione diretta di benzina e fasatura variabile delle valvole. In più introduce, per la prima volta nella casa dell’ovale blu, una frizione a controllo elettronico sulla pompa dell’acqua collegata alla cinghia di trasmissione; questa soluzione migliora l’efficienza attraverso la riduzione dei tempi di riscaldamento.

Il motore 1.5, bialbero, ha il monobolocco in alluminio; come il 1.0 integra nella testata il collettore di scarico; dovrebbe inoltre fornire potenza e coppia analoga al 1.6, ma unisce minori consumi e, di conseguenza, emissioni di CO2.