Nissan aderisce al Flash Mob Elettrico di Roma, in programma il prossimo 13 marzo 2016, in concomitanza con la domenica ecologica indetta dalle autorità comunali.

Un appuntamento, volto a sensibilizzare tutti gli utenti della strada sui temi della mobilità a zero emissioni, al quale Nissan partecipa con dipendenti, clienti e concessionari di Roma e dintorni presenti con i veicoli elettrici Leaf ed e-NV200, per testimoniare l’impegno della casa giapponese nel promuovere un nuovo modello di mobilità, più responsabile, intelligente e integrato con l’ambiente e il contesto sociale.

Per favorire la presenza all’evento dei cittadini romani e non solo, Nissan mette a disposizione per l’intera giornata due stazioni di ricarica rapida CHAdeMO che garantiranno a tutti i partecipanti un pieno di energia. Sarà possibile ricaricare i veicoli elettrici sia presso la sede Nissan di Capena, in prossimità dell’autostrada A1, che presso la concessionaria di Roma Numero Sette in Via Pineta Sacchetti 203.

Il Flash Mob Elettrico si svolgerà all’interno della città con partenza da Piazza Santi Apostoli alle ore 10 con un percorso di 10 km, facilmente percorribile da tutti i mezzi elettrici (auto, quadricicli, moto, scooter e bici), passando per i luoghi più significativi della Capitale, come Piazza Venezia, il Palazzo del Quirinale, Piazza della Repubblica, la Passeggiata del Gianicolo, fino a giungere in Piazza Giuseppe Garibaldi, in contemporanea con il tradizionale sparo del Cannone del Gianicolo, dove un quartetto d’archi metterà in risalto la silenziosità dei veicoli elettrici.

L’iniziativa si integra all’interno della vision Nissan di “Intelligent Mobility”, presentata al Salone di Ginevra, basata su tre pilastri – Intelligent Driving, Intelligent Power e Intelligent Integration e che permette di gettare già oggi le basi della mobilità del domani garantendo maggiore sicurezza, in virtù delle tecnologie di guida autonoma, maggior rispetto dell’ambiente, attraverso la diffusione dei veicoli elettrici e di propulsori sempre più puliti ed efficienti, e maggiore integrazione, con sistemi di interconnessione tra automobili, individui e infrastrutture.