La Tipo di nuova generazione, con la sua carrozzeria a tre volumi ed il vantaggioso rapporto value for money, ha conquistato subito la clientela, al punto che i contratti di vendita maturati durante il primo porte aperte hanno confermato ai vertici del Lingotto di aver fatto la scelta giusta.

Onesta, solida, e con i contenuti ormai indispensabili alle vetture moderne, la Tipo offre il non indifferente vantaggio di avere due soli allestimenti e due motorizzazioni; quindi non c’è da pensare troppo, bisogna capire solamente se si ha la necessità di un’auto a benzina o diesel e se accontentarsi della versione d’ingresso o puntare direttamente a quella più accessoriata.

Così, mentre tutti attendono la versione a 5 porte, più congeniale al mercato europeo ed alle mode di quello italiano, in rete ecco che appare un rendering, ovvero una ricostruzione di quella che potrebbe essere la versione station wagon.

Questa dovrebbe essere lunga intorno ai 4,5 metri e, ovviamente, riservare maggiore spazio per i bagagli, nonostante questo sia tutt’altro che un problema per la variante a 3 volumi. Ad ogni modo le linee, dall’immagine diffusa online, appaiono un’evoluzione di quelle della berlina.

Quindi, sostanzialmente, un design lineare e senza fronzoli, che rispecchia in tutto e per tutto la mission della vettura del Gruppo FCA. Chiaramente, sotto il cofano dovrebbero esserci, il condizionale è d’obbligo, gli stessi motori del modello in produzione, ovvero un 1.4 a benzina da 95 CV e 127 Nm di coppia massima ed un turbodiesel 1.6 da 120 CV e 320 Nm.

Inoltre, la scelta potrebbe essere incrementata da un 1.4 a benzina sovralimentato e dalla presenza di un 1.3 diesel capace di esprimere 95 CV e 200 Nm.

I prezzi saranno, per forza di cose, superiori a quelli della Tipo berlina, ma non dovrebbero crescere in maniera importante, per via delle caratteristiche del prodotto che punta molto sul rapporto qualità prezzo, pur non volendo essere un’auto low cost.