La Fiat Panda si sottopone al restyling, niente di rivoluzionario, ci mancherebbe, squadra che vince non si cambia, ma qualche modifica di circostanza per stare al passo con i tempi. Quindi qualche ritocco estetico, ma soprattutto un infotainment più completo.

Infatti, se la linea è stata rivista attraverso due nuove colorazioni e dal nuovo disegno dei cerchi in lega da 14 e 15 pollici, l’abitacolo, rivestimenti con nuove fantasie a parte, e qualche finitura di maggior pregio, si avvale del sistema U-Connect 2.1 che consente di utilizzare lo smartphone come display per le info relative all’autovettura. Non si tratta di una novità assoluta nel segmento, ma comunque, mette la Panda al passo con i tempi e, soprattutto, con le concorrenti più agguerrite.

Sotto il cofano ritroviamo le unità che conosciamo, dal 1.2 Fire da 69 CV, inossidabile, al TwinAir 900 cc da 85 CV, proposto anche con la doppia alimentazione benzina/metano nella versione Natural Power. Non manca il diesel 1.3 da 95 CV che offre un buono spunto e consumi contenuti.

La Fiat Panda 2017 ha un costo che parte, in base al nuovo listino, da 11.300 euro.