Allo scorso Salone di Ginevra eravamo rimasti un po’ delusi perché non avevamo potuto salirci, ma la Fiat 500L ci aveva comunque colpiti e non vedevamo l’ora di poterla esaminare da vicino. Ieri finalmente è stato possibile (e a breve arriveranno anche le nostre impressioni di guida), esattamente 5 anni dopo la presentazione della nuova 500 e 55 dalla “prima” 500 di Giacosa.

Grossa è grossa, ma non certo ingombrante: 4,15 metri di lunghezza (7 cm in più della Punto), 1,78 di larghezza e 1,66 di altezza con passo di 2,61 mt. Quanto basta per ospitare 5 occupanti senza però essere obbligati ad avere a che fare con misure da SUV. Come sottolineato dalla Casa torinese poi “secondo le ultime ricerche, 4,1 metri è la lunghezza media delle vetture vendute in Europa: una misura standard che consente di viaggiare e di muoversi agevolmente nel traffico” e la Fiat 500L quindi rientra perfettamente nei parametri. Spazio per i passeggeri ma anche per i bagagli: a disposizione ci sono 400 litri, equivalenti a 5 trolley da viaggio. Attenzione però, la “L” non sta unicamente per “Large“; indica infatti anche “Light“, a sottolineare il contenimento del peso e “Loft” perché “ampia, aperta, luminosa.”

Disponibile in 4 allestimenti (Pop, Pop Star, Easy e Lounge), 11 tinte per la carrozzeria, 3  per il tetto (nero, bianco o in tinta con la carrozzeria scelta) e 3 colori per i cerchi (nero, bianco, grigio) già nella versione di serie (Pop) la Fiat 500L offrirà 2 airbag anteriori, 2 window-bag e 2 airbag laterali, ABS con EBD, fari anteriori con DRL (Luci diurne), sistema ESC con ASR, Hill Holder, MSR, DST ed ERM. Per quanto riguarda il comfort ci sono volante regolabile in altezza e profondità, alzacristalli anteriori elettrici, servosterzo elettrico Dualdrive con funzione “city”, sedile guida regolabile in altezza, chiusura centralizzata e con telecomando, divanetto posteriore sdoppiato (40/60) e longitudinalmente. Ancora più ricco l’allestimento Pop Star che aggiunge fasce paracolpi laterali con inserto in acciaio inox, retrovisori esterni elettrici con guscio in tinta carrozzeria, cerchi in lega da 16″, climatizzatore manuale con filtro antipolline e cruise control.

Al top si pongono i 2 allestimenti Easy e Lounge. Il primo monta di serie cruise control, climatizzatore manuale, retrovisori esterni elettrici, autoradio CD/MP3 5″ touch screen, volante e pomello del cambio in pelle, comandi al volante e sistema Uconnect. La Lounge aggiunge cerchi in lega da 16″, fasce paracolpi con inserto in acciaio inox, fendinebbia, fari automatici, appoggiabraccia posteriore, sensore pioggia, specchio retrovisore interno retrocromico, tetto in vetro fisso, sedili anteriori attrezzati, alzacristalli posteriori elettrici, climatizzatore automatico bizona con filtro antipolline. “Tanta roba, ma fa anche il caffè?” Mai battuta fu più azzeccata! Ebbene si, la Fiat 500L infatti propone come optional anche una macchina da caffè Lavazza!

Al momento del lancio commerciale saranno disponibli unicamente 3 motori: 2 benzina e un turbodiesel. Per i primi ci saranno il Twinair 0.9 cui per la prima volta è stato applicato un turbo, così da raggiungere quota 105 CV e coppia massima di 145 Nm. La velocità massima è di 180 km/h e in 12,3 secondi si compie il classico 0-100, mentre consumi ed emissioni di CO2 si attestano su 4,8 litri/100km e 112 g/km. L’altro propulsore a benzina sarà il Fire 1.4 16v da 95 cavalli e 127 Nm che permette di raggiungere i 170 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in 12,8 secondi con consumo medio di 6,2 litri/100km ed emissioni di CO2 di 145 g/km. L’unico Diesel disponibile sarà il 1.3 16v MultiJet 2 da 85 CV e 200 Nm; la velocità massima è di 165 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in 14,9 secondi. I litri consumati ogni 100 km sono 4,2 con emissioni di 110 g/km di CO2.

Gli ordini per la nuova Fiat 500L partono già da oggi con un prezzo base di 15.550 euro per la 1.4 Pop. Le prime consegne inizieranno invece verso il prossimo autunno.