Quando si parla di Fiat 500 c’è sempre un interesse particolare, visto che l’auto in questione unisce diverse generazioni e ispira simpatia per via delle sue forme morbide e, al tempo stesso, moderne e retrò. Di recente, l’auto ha subito un restyling che ha riguardato sia l’esterno che l’abitacolo ma non ne ha stravolto l’essenza.

Bene, subito dopo la presentazione agli addetti ai lavori e al debutto in pubblico, sono arrivate le personalizzazioni ufficiali griffate Mopar, per rendere gli esterni unici e distinguere la 500 in base alla propria personalità.

Adesso, in occasione di una serata mondana a Montecarlo, andata in scena per difendere il valore universale dei diritti umani, l’ “I Defend Gala 2015”, la piccola citycar italiana dall’aspetto vintage è diventata ancora più cool, grazie ad un esemplare unico che è stato messo all’asta.

Si tratta di un modello 1.2 da 69 CV Cabrio, nell’allestimento Lounge, che è stato rivisto nell’estetica dall’artigiano Stefano Conticelli d’origine umbra. Ebbene, la scelta singolare è stata quella di distinguere questa 500 con la pelle utilizzata per enfatizzare gli esterni.

Infatti, i rivestimenti di vitello, piuttosto che andare ad adornare i sedili, sono stati sistemati nei tratti salienti del corpo vettura, quindi per definire i passaruota, i fari posteriori, quelli anteriori,  i fendinebbia, il baffo e la linea della fiancata.

Mentre le calotte dei retrovisori, la linea al di sotto dei finestrini e le zone turchesi che adornano la vista laterale sono in mogano per rendere omaggio ai motoscafi Riva. Un altro prodotto italiano molto apprezzato nel mondo e icona del design in generale.

Non manca un cestino da picnic posizionato sul portellone posteriore e rivestito anch’esso con pelle di vitello in colore miele naturale. Ovviamente, per resistere alle intemperie e al trascorrere del tempo, la pelle in questione è stata lavorata, in modo tale da poter essere sfoggiata anche a distanza di anni.