“Fiat 500 – The design book” è il nuovo libro pubblicato da Rizzoli. Lo scorso 16 dicembre, presso la Galleria Carla Sozzani, Roberto Giolito, Head of Heritage FCA EMEA, insieme a Lapo Elkann ed Enrico Leonardo Fagone, hanno presentato il volume che ripercorre il viaggio progettuale di un modello che ha attraversato i decenni ma che risulta sempre attuale mantenendo un carattere di unicità.

La 500 del 1957 fu l’emblema della motorizzazione di massa: venne venduta in più di 3,8 milioni di unità ed entrò a pieno titolo nell’immaginario collettivo. Cinquant’anni dopo, attingendo da quel patrimonio, Fiat ha dato vita alla nuova 500 che è diventata nel giro di pochi anni un successo. Dal 2007 a oggi, infatti, la Fiat 500 ha vinto più di 80 premi internazionali, fra cui l’Auto dell’anno 2008, il World Cup Design of the Year 2009, il Best New Engine 2010 ottenendo il riconoscimento da parte del pubblico e diventando capostipite di un’intera famiglia di vetture.

La famiglia, infatti, oggi comprende vetture molto diverse tra loro per vocazione e carattere, ma che condividono la stessa matrice: l’iconica 500. Tra queste spicca la Fiat 500X, il crossover made in Italy nato sulla stessa piattaforma della Jeep Renegade in cui convivono l’anima metropolitana e quella off-road, e della 500L, il modello che ha riformulato la categoria delle vetture compatte per la famiglia moderna ed è leader nel proprio segmento.

“Fiat 500 – The design book” è un invito a compiere un viaggio suggestivo attraverso le tappe principali della storia della 500: dal mitico “Cinquino” alla 500C fino alla Nuova 500, il restyling dello storico modello presentato a Torino lo scorso luglio, fino a tutte le nuove declinazioni. Il volume, edito da Rizzoli per la collana “Architettura e design”, è un cartonato di 144 pagine, in un formato 24×23. Oltre a raccontare la genesi dei modelli, la metamorfosi progettuale e la loro evoluzione, rivolge anche uno sguardo agli scenari, ai fenomeni sociali e agli orientamenti futuri.