La FIA ha deciso che il caso della Red Bull è chiuso perché il fondo della vettura di Newey è irregolare. Ci sono voluti tre gran premi per definire l’irregolarità e la vittoria di Webber a Montecarlo, ma adesso tutto è più chiaro. 

Newey doveva inventarsi qualcosa ed ha pensato di bucare il retro della macchina come un Emmental, ne abbiamo già parlato. Adesso cerchiamo di capire cosa ha detto la Federazione Automobilistica Internazionale.

Una delegazione tecnica della FIA si è pronunciata sulla RB8, dopo che, senza arrivare ad un esposto ufficiale, le avversarie si erano lamentate per l’apertura di fessure sul fondo finalizzate ad incanalare l’aria per aumentare la velocità della vettura.

La FIA ha detto che è irregolare, ha bocciato l’interpretazione del regolamento data dalla Red Bull che comunque era convinta di non contravvenire alle regole della F1 ed ha dato ragione a Ferrari, McLaren e Mercedes che avevano sollevato un po’ di dubbi.

La nota pubblicata dalla FIA, quindi, spiega che a seguito delle richieste di investigazione, con un’indagine e delle discussioni tecniche interne è stato considerato regolare secondo il punto 3.12.5, soltanto il fondo piatto della vettura che non ha intagli.

Adesso Horner dovrà adeguarsi ma dovranno anche essere riscritte in modo più chiaro le regole così da poterle interpretare senza “errori”.