Nell’ultimo Gran Premio in India lo scontro tra Massa ed Hamilton ha determinato una penalizzazione del pilota brasiliano considerato reo di aver “tagliato” la strada all’avversario.In occasione della collisione tra Massa ed Hamilton, il primo ha avuto la peggio con una penalizzazione scelta dai commissari di gara. La stampa però ha dibattuto a lungo sulle responsabilità del ferrarista e su quelle del pilota McLaren. L’interpretazione dell’incidente infatti poteva lasciare spazio a numerosi dubbi.

Adesso la FIA, la Federazione Internazionale dell’Automobilismo ha introdotto una modifica al regolamento per l’interpretazione di queste collisioni “dubbie”.

In pratica riuniti a Nuova Delhi, i capi della Fia hanno stabilito che il pilota che cerca di difendersi dagli attacchi dell’avversario non può tornare sulla linea precedente. Una regola che conferma la penalizzazione per Massa.

In pratica, nel caso dell’incidente tra il pilota Ferrari ed Hamilton, Massa aveva deciso di tenersi all’interno prima del rettilineo, poi prima della curva, sempre per proteggersi dalla staccata, si era messo all’esterno, salvo poi riprendere la traiettoria iniziale causando l’incidente.

Secondo il nuovo regolamento avrebbe dovuto restare all’interno anche in prossimità della staccata.

Nello stesso meeting indiano la Fia ha deciso di mantenere invariato il calendario del prossimo campionato mondiale con i 20 appuntamenti in programma.