Quella di ieri è stata una giornata storica per la Ferrari, che è tornata finalmente protagonista in formula 1 grazie alla vittoria di Vettel a Sepang, ed al quarto posto di Raikkonen maturato in seguito ad una rimonta strepitosa. Così, le dichiarazioni di Vettel sul podio, rispecchiano il momento magico della squadra di Maranello.

“Era un po’ che non salivo sul gradino più alto del podio ed è la prima volta con la Scuderia Ferrari. Sono davvero senza parole. Durante l’inverno c’è stato un grande cambiamento per me e l’accoglienza che mi ha dato la squadra è stata incredibile. Ho fatto solamente due gare, ma l’atmosfera è davvero strepitosa. Abbiamo fatto solo due gare, ma oggi abbiamo battuto la Mercedes in una gara normale, quindi la vettura è stata ottima ed abbiamo fatto anche un buonissimo lavoro a livello di strategia. Durante l’inverno abbiamo fatto un passo avanti davvero impressionante che ci ha permesso di arrivare a questa vittoria. Sono davvero emozionato”.

D’altra parte, vincere con la Ferrari regala una soddisfazione particolare e Vettel ha potuto toccare con mano cosa vuol dire essere un pilota del Cavallino Rampante quando si sale sul gradino più alto del podio. “E’ una giornata davvero speciale, che mi porterò sempre dentro di me. Ma devo ringraziare tutta la squadra se è stato possibile ottenere questo risultato. Negli ultimi giri ho anche perso un po’ il controllo ed ho cominciato a pensare: questa è una macchina rossa e stai andando a vincere. Però poi ho dovuto ritrovare la concentrazione per evitare di fare errori. Passare sotto la bandiera a scacchi e festeggiare con i ragazzi sotto al podio è stato bellissimo”.

Soprattutto alla luce della scorsa stagione vissuta con una Red Bull in involuzione tecnica e con un compagno di squadra scomodo e arrembante. “Faccio davvero fatica a trovare le parole. La scorsa stagione non è stata buona per me. La mia macchina era buona, ma non riuscivo a tirare fuori la prestazione. Questa monoposto invece sembra calzarmi davvero a pennello. La squadra ha lavorato davvero in maniera fenomenale fin dal primo giorno. Da bambino vedevo Schumacher vincere per la Ferrari, era il mio mito, ed oggi ci sono io al suo posto. E’ incredibile”.

Ovviamente, il momento autorizza a sognare, ma Vettel preferisce fare un passo alla volta e godersi la vittoria maturata a Sepang. “La nostra missione è riportare il mondiale a Maranello, però oggi ci vogliamo godere questa giornata. Sappiamo che i ragazzi della Mercedes sono dei rivali fortissimi, che saranno difficili da sconfiggere. Qui abbiamo fatto un ottimo lavoro e dobbiamo continuare su questa strada anche nelle prossime gare. Ma ora sinceramente mi interessa poco, voglio godermi questa bellissima giornata”.