L’ultimo progetto Ferrari one-off si chiama SP3JC, ed è stato ufficialmente consegnato al suo proprietario. Progettato dal Centro Stile di Ferrari, SP3JC è stato commissionato da un cliente e collezionista Ferrari il cui breve obiettivo era quello di creare un roadster pura e senza compromessi utilizzando il telaio e la meccanica della F12tdf.

L’unica auto one-off ad essere commissionata in questa limitata serie speciale, la Ferrari SP3JC è la massima espressione della guida a cielo aperto, rifacendosi a epiche annate in cui V12 con motore Ferrari degli anni 1950 e ’60 dominavano la scena internazionale. L’eccezionale one-off fa una dichiarazione stilistica importante e individuale e rappresenta il risultato di oltre due anni di intenso lavoro, con uno stretto coinvolgimento da parte del cliente durante tutto il processo.

La Ferrari SP3JC dispone di una presenza scenica molto muscolosa, con richiami dinamici e muscolosi sui fianchi disegnati per enfatizzare il layout del motore anteriore. All’anteriore si trovano anche delle presa d’aria distintivae, mentre al posteriore una fascia con tagli orizzontali contribuisce a una posizione più ampia. La passione del cliente per la Pop Art si riflette nella forte grafica, e nella combinazione unica della livrea Azzurro Met e Giallo Modena rispetto alla principale combinazione di colori Bianco Italia che sottolinea i volumi sensuali della vettura.

Il tema sportivo è rafforzato da dettagli specifici come inserti in vetro spaccato sul cofano per mostrare il motore V12 780cv, un ponte volante tra le carenature dei cerchi in fibra di carbonio integrale e un bocchettone di rifornimento esterno in alluminio spazzolato. I sedili sono rifiniti in pelle blu con un inserto bianco. La pelle blu si estende al cruscotto inferiore e il colore viene raccolto nelle cuciture a contrasto sul resto del rivestimento interno. Un sogno che si è realizzato per un singolo fortunato appassionato di vetture del Cavallino Rampante.