Durante il Gran Premio di Singapore c’è stato un contatto tra Lewis Hamilton e Felipe Massa. Una collisione che non ha intaccato molto la performance del pilota McLaren ma ha visto finire anzitempo la gara ad uno sfortunato Massa.La stampa,soprattutto quella inglese, si è immediatamente scagliata contro Hamilton che anche nelle gare precedenti aveva dimostrato di avere una guida aggressiva in molti casi pericolosa per i colleghi in pista.

Al punto che molti altri piloti hanno deciso di rivolgersi al delegato Fia durante l’appuntamento di Suzuka. La volontà è quella di fare in modo che Hamilton torni nei ranghi. Tuttavia un video circolato in questi giorni, insinua il dubbio sul comportamento di Massa.

Dalla radio, infatti, avrebbe ricevuto un ordine del suo ingegnere Rob Smedley, di distruggere il pilota McLaren. Un messaggio recapitato nelle cuffie di Felipe Massa proprio un giro prima della collisione.

Quindi, nonostante il replay inchiodi Hamilton, molti faticano a credere che in questa circostanza anche il Cavallino abbia avuto la sua parte. Intanto dalle colonne del sito ufficiale del team ufficiale arriva una dichiarazione: è stato sollevato un polverone per nulla.

I termini di Rob Smedley, per quanto possano apparire antisportivi, non hanno alcuna venatura di malizia.