La Ferrari, dall’inizio della stagione, è stata oggetto di critiche, elogi, parole parche e discorsi quanto meno irritati. Tutto questo è la Rossa di Maranello, croce e delizia dell’automobilismo internazionale ed italiano. E proprio i fan del nostro paese sono in attesa del famoso “salto di qualità”. 

La Ferrari deve uscire dalle retrovie, evitare il traffico del centro gruppo e arrivare a lottare con i big team del Circus. Il problema è che alla F2012 manca ancora qualcosa.

Montezemolo è speranzoso e parla di una Ferrari “formica”, poi però chiama ingegneri stranieri per mettere un punto ai problemi con l’aerodinamica. Infine, in Bahrain, adotta un sistema per aumentare il carico della vettura che gli avversari hanno adottato già da qualche tempo: il monkey seat.

Di fatto le novità della vettura di Maranello saranno evidenti soltanto in Spagna, sul circuito di Montmelò.

Prima della serie di appuntamenti europei, Alonso tira un sospiro di sollievo visto che è riuscito comunque ad accumulare punti importanti. Quello di cui avrebbe bisogno adesso è soltanto una vettura più veloce.

Secondo Domenicali, in questi quattro gran premi la Ferrari ha limitato i danni e a Barcellona tutti porteranno delle novità in pista. Anche la Rossa è inedita e deve dimostrare di aver fatto un passo in più degli avversari. Sono soltanto ancora speranze?