La notizia è arrivata improvvisa e sintetica, con uno scarno comunicato la Ferrari ha informato tifosi e addetti ai lavori che nel 2018 punterà ancora con Raikkonen visto che gli ha rinnovato il contratto per una stagione.

Dunque, la storia si ripete, il finlandese, Iceman per gli amici, il pilota più amato della F1 moderna, dal carattere schivo e riservato, ma proprio per questo intrigante agli occhi dei fans, prolunga di un altro anno la sua vita agonistica in Ferrari.

Alla faccia dei suoi detrattori, di chi lo dava per finito e di chi vorrebbe occupare quel sedile che scotta da qualche stagione. I risultati maturati fino ad ora nel 2017, ma soprattutto la sua ragionevolezza nel concedere una vittoria già acquisita al compagno di squadra Vettel in due occasioni hanno convinto Marchionne a concedergli l’ennesima possibilità, perché alla fine non c’è nessuno meglio di lui per fare il secondo pilota visto che ormai ha accettato il ruolo pur sapendo di avere ben altre potenzialità.

Quindi ci sarà un’altra stagione di frasi ad effetto, espressioni originali, ma soprattutto la Ferrari potrà contare sulle sue doti di guida sia in gara che in fase di sviluppo, con buona pace di Vettel che potrà puntare al titolo piloti senza lo spauracchio di vedersi affiancato nel 2018 dai temibili Ricciardo e Verstappen o da un Fernando Alonso in cerca di riscatto.

Ecco, la scelta è stata dettata più che altro per mantenere l’armonia del team, e si era già capita dalle parole di Marchionne, quando ha riferito che un team così non si poteva cambiare. Quindi, aspettiamoci anche il rinnovo di Vettel, magari a titolo acquisito; nel frattempo, i giovani piloti della Scuderia di Maranello scaldano le gomme nei test e sperano che il 2018 sia veramente l’ultima stagione di Raikkonen in Ferrari. Ma onestamente è difficile pronosticarlo.