Sono tornati nella Formula 1 i test all’interno della stagione e questo ha fatto sì che le squadre potessero apportare delle migliorie alle vetture e testarle subito dopo. La Ferrari su cui molti puntavano il dito, ha ritrovato la fiducia dei tecnici e dei fan anche se le prestazioni di Massa lasciano ancora troppo a desiderare. 

I risultati delle modifiche apportati alla Rossa perfettibile di Maranello sono stati evidenti fin dalle qualifiche in Spagna. Adesso però il pacchetto Evo con le altre modifiche sarà presentato soltanto a Montreal in Canada. Il fatto che sull’aerodinamica s’interverrà in un secondo momento, non preoccupa affatto Domenicali.

Il team principal della Ferrari, infatti, spiega che a Monaco è importante l’assetto giusto perché per vincere sarà tutta una questione di bilanciamento, mentre a Montreal chi ha lavorato sull’aerodinamica potrà lottare per le posizioni migliori in classifica.

I risultati attesi, spiega Domenicali, ci sono e la Ferrari è soddisfatta. L’unico nato negativo preso in considerazione dalla scuderia di Maranello è che la Ferrari corre a metà perché da un lato c’è Alonso che adesso guida la classifica iridata con Vettel e dall’altro c’è Massa che invece si è portato a casa soltanto due punti.

Non è stato imposto un ultimatum al paulista ma ci si aspetta un cambiamento di marcia a partire dal Gran Premio di Monaco.