In tempi di crisi fa notizia eccome. E dovrebbe servire da esempio a tutte quelle aziende che si celano dietro la recessione economica ma che continuano a fare grandi numeri. La Ferrari, simbolo del made in Italy nel mondo, ha fatto un gradito regalo a tutti i suoi dipendenti dopo l’annuncio fatto da Luca Cordero di Montezemolo in occasione del Salone di Ginevra.

Il patron della rossa aveva detto che tutti i dipendenti avrebbero ricevuto un premio speciale legato ai risultati economici relativi al triennio 2010-2012. Oggi – fanno sapere dall’azienda – ognuno dei circa tremila uomini e donne del Cavallino Rampante ha trovato, oltre al normale stipendio, un importo pari ad una mensilità in più per ogni anno del triennio in esame in cui hanno lavorato nell’azienda.

Dulcis in fundo il prossimo mese verrà corrisposto anche il saldo del premio di competitività relativo allo scorso anno, stabilito dal contratto integrativo, i cui anticipi sono stati già erogati a giugno e ad ottobre. Prendendo come esempio lo stipendio base mensile di un dipendente agli inizi della sua carriera (1.500 euro), l’importo del premio speciale è di 4.500 euro, cui si vanno ad aggiungere il mese prossimo i 4.000 Euro del premio di competitività.

Questa la lettera scritta da Montezemolo ai lavoratori di Maranello: “La nostra azienda ha chiuso il 2012 con risultati da record dopo un triennio di continua crescita  è il risultato dello straordinario lavoro che avete fatto. In un contesto economico estremamente difficile, che vede molte industrie del nostro settore e non solo in grande difficoltà, siamo, grazie a voi, l’eccezione più bella, un’azienda che produce sempre più modelli e si fa apprezzare per un marchio riconosciuto ovunque. Continuiamo così, grazie a tutti per quello che avete fatto e grazie soprattutto per quello che farete”. La sfida è un nuovo premio per il prossimo triennio.