Ancora poche ora ed il gran premio della Malesia entrerà nel vivo con le prime prove libere, nel frattempo, i due alfieri della Ferrari scaldano i motori e rilasciano dichiarazioni che lasciano trapelare ottimismo in vista della gara.

Sebastian Vettel, risponde alle provocazioni di Rosberg, declinando l’invito a partecipare al briefing Mercedes: “era ovviamente un gioco, inizialmente sembrava un invito rivolto a tutto il paddock, poi Nico ha chiesto il permesso a Lauda e Wolff e la cosa si è trasformata in una iniziativa pubblicitaria. D’altronde, pensate davvero che mi avrebbero aperto il cofano della Mercedes per dare un’occhiata”?

Così il tedesco ha risposto a tono alle provocazioni del connazionale, e poi ha aggiunto: “ho già abbastanza lavoro da fare qui”. Ecco il lavoro, perché se la SF15-T è andata così bene fino ad ora è solamente perché si è parlato poco e lavorato tanto, quindi Vettel si impegnerà a proseguire sulla strada intrapresa nei test per riprendere le Mercedes.

“Questa macchina costituisce un bel passo avanti rispetto a quella del 2014, che faticava un po’ dappertutto. Mi ha trasmesso buone sensazioni sin dal primo test. Ma sappiamo che la Mercedes è davanti, sono loro chiaramente i favoriti qui, anche se in Malesia per via del tempo non si sa mai che cosa può accadere, ma il nostro obiettivo è raggiungerli, quando ovviamente non sono in grado di affermarlo. So che è difficile ma non impossibile”.

Con lo stesso spirito ha rilasciato dichiarazioni anche Kimi Raikkonen, che vuole rifarsi della prestazione segnata dalla sfortuna nella gara d’esordio. “Non è stato un inizio di stagione ideale ma siamo messi decisamente meglio di un anno fa, abbiamo una buona velocità. Insomma, l’indirizzo che abbiamo preso è positivo. Per me non è stato il migliore inizio, abbiamo avuto dei problemi, sono cose che possono succedere, quanto meno abbiamo una buona velocità di punta, sono certo che potremo essere forti in gara e lottare con gli altri. Tutto il pacchetto è migliorato, il motore, il telaio. E’ impossibile indicare miglioramenti solo in un’area. Le cose vanno nella direzione giusta e continueremo a spingere in questa direzione ma dobbiamo lavorare duramente”.