Cambiamenti importanti in Casa Ferrari, Sergio Marchionne, il Presidente del Brand del Cavallino Rampante, prende anche la carica di Amministratore Delegato. Lo comunica la stessa Casa di Maranello tramite una nota ufficiale. Ferrari annuncia la decisione del suo Amministratore Delegato, Amedeo Felisa, di ritirarsi, dopo 26 anni di impegno al servizio della Società. Sergio Marchionne assumerà le relative responsabilità e manterrà il suo attuale ruolo di Presidente della Società. Felisa continuerà a far parte del Consiglio di Amministrazione di Ferrari con l’incarico specifico di consigliere tecnico della Società.

Quindi, Marchionne lavorerà operando su più fronti per incrementare ulteriormente le entrate della Ferrari e portare ancora più in alto il Brand italiano più famoso al mondo. Una realtà che nel primo trimestre del 2016 ha visto una crescita del 15% dei ricavi netti grazie alla consegna di ben 1.882 vetture. In gran parte merito del grande successo che stanno ottenendo le nuove sportive a motore centrale V8 come la 488 GTB e la 488 Spider, che hanno fatto segnare una crescita della domanda del 21%.

Così, Marchionne, commentando la nota Ferrari, ha affermato: “conosco Amedeo da più di un decennio e ho avuto l’opportunità di lavorare a stretto contatto con lui negli ultimi due anni. E’ senza alcun dubbio uno dei migliori ingegneri automobilistici nel mondo. Nel corso degli ultimi 26 anni ha lavorato instancabilmente alla guida dello sviluppo tecnico della Ferrari, producendo una serie di autovetture che hanno fissato gli standard sia per prestazione che per stile”.

Dunque, un nuovo corso si compie in Ferrari, dove Marchionne è sempre più l’uomo di riferimento ed incrementa le sue responsabilità all’interno di un Brand da cui ci si aspetta sempre il meglio. Così, dopo la Formula 1, che sta compiendo progressi e continua la caccia alla Mercedes, Marchionne si occuperà anche della sfida commerciale, dove la Casa di Maranello rappresenta un riferimento tra le sportive più blasonate.