L’aria è caldissima intorno alla Ferrari e risultati di Jerez hanno reso l’atmosfera ancora più carica del solito. Le prestazioni sono state confortanti, il morale è alto, e la concentrazione ai massimi storici, ma è ancora presto per avere la consapevolezza assoluta nei propri mezzi. Così, il Presidente della “rossa”, Sergio Marchionne, espone le sue considerazioni in occasione di un convegno a New York, come riportano i colleghi di Sky Sport.

Sono incoraggiato dai risultati della Ferrari ma c’è ancora molta strada da fare. Un conto è il giro veloce, un conto è la costanza in gara”. Insomma, meglio non sbilanciarsi, almeno per il momento, meglio non incorrere nel tranello dei facili proclami di vittoria in cui sono caduti gli uomini in rosso nelle recenti stagioni.

“Ho grandissima fiducia nella scuderia e nel lavoro dei ragazzi, adesso vedremo quando parte il mondiale in Australia, non mi aspetto miracoli, ma è importante vedere dei progressi”.

I miglioramenti fino ad ora ci sono stati, ma il grande interrogativo di tutti gli appassionati e degli addetti ai lavori è capire quanto siano stati significativi per colmare il gap con le velocissime Mercedes.