Si chiama Ferrari J50 la nuova fuori serie a due posti per i 50 anni della rossa in Giappone. La vettura di Maranello si presenta come una roadster con motore posteriore-centrale che segna il ritorno al concetto di tetto asportabile tipo targa, caratteristico di alcune vetture stradali del Cavallino Rampante degli anni ’70 e ’80. La Ferrari J50 è stata svelata durante un evento celebrativo presso il National Art Center di Tokyo. Creata dal reparto Progetti Speciali della Ferrari, è stata disegnata dal Centro Stile a Maranello ed è stara realizzata sulla base dell’attuale Ferrari 488 Spider. Il motore è una versione specifica del V8 da 3,9 litri con una potenza di 690 CV.

L’obiettivo dei designer era quello di creare una roadster molto ribassata, che incarnasse i valori di leggerezza e agilità. Per raggiungere l’obiettivo la vettura presenta un bordo inclinato superiore del finestrino, in continuità con il filo parabrezza, e una linea di fuga nera inclinata che, dalla parte inferiore del muso, corre lungo le portiere fino a perdersi nelle prese aria laterali.

Come si evince dalle foto, la Ferrari J50 è una roadster molto ribassata con fiancate molto dinamiche e superfici vetrate che ricordano le barchette da competizione del passato mentre la linea di demarcazione nera reinterpreta le varie GTO, F40 ed F50. Lo sviluppo aerodinamico della Ferrari J50 posiziona i radiatori anteriori più vicini fra di loro, per consentire un disegno totalmente inedito del paraurti anteriore: il risultato ha prodotto una sezione del cofano bassa al centro con la sommità dei passaruota in rilievo che enfatizzano la muscolosità tipica delle sportive Ferrari con motore posteriore-centrale.

La coda è dominata da un gioco di temi grafici e modellati tridimensionali e il motore è visibile attraverso una cover trasparente. Il design dei quattro gruppi ottici allarga visivamente il corpo vettura mentre il diffusore presenta un estrattore la cui forma è ispirata ai postbruciatori dei motori a reazione aeronautici. Cerchi forgiati da 20″ sono stati realizzati esclusivamente per questo modello.

All’interno dell’abitacolo, specifiche finiture adornano i sedili sportivi mentre l’hard top in fibra di carbonio è diviso centralmente in due pezzi. La Ferrari J50 svelata a Tokyo si caratterizza per il colore rosso tri-strato e gli interni rosso/nero rivesti in pelle e Alcantara. La produzione sarà in edizione limitata a soli 10 esemplari e potrà essere personalizzato secondo le richieste specifiche espresse da ciascun cliente a livello di colori e finiture. Il prezzo viene comunicato da Ferrari soltanto ai potenziali clienti.