Neanche il tempo di vederla in azione sulla pista di Abu Dhabi, ed ecco che la

FXX appare in rete nella variante a cielo aperto. Tranquilli, i progettisti di Maranello non sono stati colti dalla smania di produrre prototipi da pista, si tratta esclusivamente di un rendering proposto dall’artista Evren Milano.

Certo, sarebbe interessante vedere la FXX K senza tetto, ma lo scopo per cui è stata prodotta non è certo idoneo ad una sorta di barchetta, questo ruolo potrebbe essere ricoperto da LaFerrari, che in una versione aperta avrebbe molto più significato.

Ad ogni modo la FXX K ha già trovato i 40 clienti pronti a scendere in pista come collaudatori speciali al costo di 2,5 milioni di euro ciascuno. Appassionati dal conto in banca stellare che vogliono diventare parte della Ferrari partecipando allo sviluppo delle nuove tecnologie che andranno ad equipaggiare le future auto stradali di Maranello

.

Con 1050 CV totali e l’accelerazione ottimizzata da un motore elettrico, capace di erogare, da solo, 190 CV, la FXX K è un mostro da domare sui circuiti di tutto il mondo, un’auto che, si mormora, sia capace di abbattere di ben 5 secondi il tempo de LaFerrari a Fiorano.