La mostra Ferraristi per Sempre è stata inaugurata niente meno che da Sebastian Vettel, giunto per l’occasione al museo Ferrari. Il pilota che ha maturato il secondo posto nello scorso gran premio di Formula 1, a Baku, ha tagliato il nastro d’ordinanza e poi ha visitato tutta l’esposizione dedicata ai piloti della Casa di Maranello.

Si tratta di una mostra unica, che sarà a disposizione del pubblico per un anno, un periodo nel quale alcune delle vetture verranno alternate, per dare spazio a tutti i bolidi che trovano alloggio nelle 5 sale dedicate. Tante le protagoniste a 4 ruote che hanno fatto la storia del Cavallino Rampante.

Si va dalla 125 S, la prima Ferrari costruita per correre, alla SF15-T, ma non mancano pezzi leggendari come la 340 MM che Marzotto portò alla vittoria nella Mille Miglia, le monoposto condotte in gara da Schumacher, la F2007 di Raikkonen e la mitica 312 T4 del 1979.

Nella sala dedicata alle Formula 1 spicca anche la 126 Ck che fu dell’indimenticabile Gilles Villeneuve, oltre alle vetture che furono di Schumi, Irvine, Barrichello e Massa. Chiaramente, ampio spazio è stato dedicato anche alle GT vittoriose a Le Mans, Daytona e Sebring e c’è persino una Formula Cart datata 1986.

Infine, ecco che per gli appassionati ci sarà la possibilità di ammirare anche i bolidi realizzati in serie limitata, autentiche fuoriserie come la 288 GTO del 1984, LaFerrari, la F12tdf e la Fxx K.