Ci sono Ferrari particolari, ancora più rare delle vetture di Maranello che conosciamo, e che hanno un fascino ancora più esclusivo. Tra queste spicca la F60 America, prodotta in pochi esemplari, il primo dei quali è stato consegnato al suo proprietario al Palm Beach Cavallino Classic, in Florida.

Caratterizzata dalla livrea Blu Nart, il modello, in questione, realizzato in edizione limitata, rende omaggio al 60esimo anniversario della Ferrari negli Stati Uniti.

la F60 America è una vettura che è stata introdotta dal Cavallino Rampante nel 2014, realizzata sulla base F12 Berlinetta e traendo ispirazione dalla 275 GTS-4 NART del 1967. Esteticamente, si contraddistingue per i paraurti anteriori e posteriori rivisti ed il tetto in tessuto leggero che può essere alzato o abbassato fino alla velocità di 75 miglia all’ora.

Al fine di salvaguardare la sicurezza dei suoi occupanti, i progettisti hanno installato due roll bar rivestiti in pelle; la rivisitazione estetica, rispetto alla F12, include anche i cerchi in lega a cinque razze ed i badge con la sigla “speciale 60esimo anniversario” posizionati sui parafanghi anteriori.

Sotto il cofano troviamo il 6.3 V12 da ben 730 cavalli che lavora in sinergia con un cambio a sette marce a doppia frizione e consente alla vettura di accelerare da 0 a 96 km/h in soli 3.1 secondi.

La produzione è limitata a sole dieci unità e tutte sono state già ordinate nonostante un costo di 2,5 milioni di dollari. Insomma, un’auto che definire esclusiva è un eufemismo e che avrà un sicuro valore collezionistico.

Ovviamente, celebra un anniversario importante, visto che il mercato americano rappresenta una piazza fondamentale per la Casa di Maranello, che annovera numerosi e facoltosi clienti negli Stati Uniti.

Chissà in quanti avranno la possibilità di imbattersi in questa vettura speciale, unica nel suo genere, per poterne ammirare tutti i particolari dal vivo? Vista la sua unicità, sarà anche difficile riconoscerla per chi non è un appassionato di lunga data o un addetto ai lavori.