La nuova Ferrari F1 2015 comincia a prendere forma. La monososto della scuderia di Maranello, chiamata a riscattare una stagione disastrosa in Formula 1, sarà presentata ufficialmente entro la fine di gennaio. Il campionato prende il via il 15 marzo in Australia ma sono già circolate voci e indiscrezioni sulla prossima Ferrari che vedremo impegnata nel circus. Stando alle indiscrezioni raccolte dal giornalista Leo Turrini, la Ferrari che sarà affidata a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen mostrerà “una sorpresa in zona anteriore”. Rispetto al progetto originale di circa sei mesi fa, a Maranello “la squadra di Allison sta apportando correzioni non lievi”. Ma non c’è da illudersi troppo dato che “salvo felicissimi cataclismi, Vettel e Raikkonen a Melbourne siano in grado di lottare per qualcosa in più di un decente piazzamento”.

La livrea rimarrà sostanzialmente invariata con tanto di rosso, bianco e tratti di nero carbonio. Arriveranno gli sponsor Telcel, Telmex e Claro dopo il recente accordo di sponsorizzazione per l’ingaggio di Esteban Gutierrez come pilota di riserva. La data della presentazione ufficiale non è ancora stata decisa visto che è legata all’assemblaggio della vettura. Sono però tre i giorni papabili secondo la Gazzetta dello Sport: Maurizio Arrivabene, neo responsabile della Gestione Sportiva, avrebbe identificato le date di mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 tra le più probabili.

Sicuramente la presentazione sarà virtuale come l’anno scorso sia per lasciare la monoposto il più a lungo possibile in galleria del vento ma anche perchè una presentazione in vecchio stile non consentirebbe i tempi tecnici di spostarsi poi verso Jerez, per il primo test stagionale in programma l’1 febbraio dove non si sa ancora se sarà Vettel o Raikkonen a provarla per primo. Proprio in Andalusia saranno svelate molte delle monoposto rivali. Maranello trapela ottimismo per i primi risultati incoraggianti in galleria del vento e buona parte del deficit aerodinamico sarebbe stato colmato. Un fattore che, unito alla vittoria politica sul fronte dello sviluppo dei motori, sembra far partire con il piede giusto la nuova Ferrari F1 2015.

LEGGI ANCHE

F1 2015 in tv: i GP in chiaro sulla RAI

F1: nel 2015 il GP di Corea non ci sarà

F1: via libera allo sviluppo dei motori

Alonso lascia la Ferrari: l’addio è ufficiale

Stipendi piloti Formula 1 2014: Alonso e Hamilton paperoni

I numeri della F1 2015: Hamilton tiene il 44 

Ecclestone riporterà i motori aspirati in F1