Il Gran Premio di Monaco doveva essere l’appuntamento del riscatto per Felipe Massa, il banco di prova del brasiliano della Ferrari che da troppo tempo non porta nella casa di Maranello dei risultati soddisfacenti. La scuderia italiana va a punti, grazie anche al podio di Alonso che guida da solo la classifica piloti

Alonso, nelle fasi preliminari del Gran Premio di Montecarlo si era presentato con un casco che invitava tutti a scommettere sul rosso, sulla Ferrari insomma. In effetti la monoposto di Maranello ha dimostrato di nuovo di essere competitiva su ogni tracciato e con qualsiasi tempo.

Eppure la squadra che ha incassato il bottino maggiore è stata la Red Bull che adesso governa la classifica costruttori, lasciando indietro la Ferrari che invece può fregiarsi del primo posto nella classifica piloti.

Insomma, la Ferrari torna a casa soddisfatta. La macchina è stata veloce con tutte le mescole Pirelli usate in gara, ma soprattutto Massa è andato a punti.

Il brasiliano sia in qualifica che in gara ha provato a difendersi dai migliori e ha tentato con i fatti un riscatto che tutti volevano vedere.

Alonso, con il piglio del campione, ha cannibalizzato posizioni importanti in partenza, giungendo anche ad un pericoloso contatto con Grosjean che è finito fuori pista.