La perdita della testa della classifica piloti, per la Ferrari e per Alonso, non è stato un bel momento. Massa ha sì chiuso la gara ottenendo un podio importante ma Alonso non è riuscito ad arginare la furia Vettel. Questo non vuol dire che si debba dire addio al titolo.

In Corea la Ferrari ha perso la testa della classifica iridata dove si è portato in vantaggio Vettel della Red Bull. Eppure la scuderia di Maranello continua a credere nel titolo mondiale visto che il vantaggio del tedesco non è schiacciante come gli anni passati, ma molto risicato.

Il Team Principal della scuderia italiana è il primo a credere nell’impresa:

“Dobbiamo fare in modo di fornire a Fernando una vettura migliore, prima di tutto in termini di affidabilità. Poi bisogna fare la scelta giusta in termini di pacchetto e portare nelle prossime gare degli sviluppi che devono permettere di mantenere il giusto passo. La Red Bull, si è visto nelle ultime gare, è stata molto forte.”

Domenicali ha anche aggiunto che la Rossa è stata un po’ sfortunata negli ultimi gran premi:

Non dimenticate che delle ultime cinque gare, in due non abbiamo praticamente corso. La situazione in campionato sarebbe completamente diversa se non ci avessero buttati fuori alla prima curva. Non bisogna sottovalutare questo fattore importante.”