La Ferrari ha scelto i pneumatici Bridgestone S007 RFT come primo equipaggiamento per la California T, si tratta del ritorno di una partnership che, tra il 1999 ed il 2010, in formula 1, ha consentito alla squadra di Maranello di aggiudicarsi ben 8 titoli costruttori e 7 mondiali piloti.

Adesso, il binomio Ferrari-Bridgestone ritorna per un’avventura commerciale che vede protagonista la scoperta di Maranello che ha inaugurato il ritorno ai motori turbo da parte del Cavallino Rampante. Una scelta che ha consentito alla spider in questione di erogare una potenza di ben 560 CV ed una coppia di 755 Nm.

Per gestire tutto questo potenziale, migliorando nel contempo la resistenza al rotolamento e, di conseguenza, il consumo di carburante, la Bridgestone ha realizzato i pneumatici Potenza S007 RFT, sfruttando le conoscenze maturate in formula 1.

Così, è stato ottimizzato il rapporto di miscela e la reazione tra carbonio, silice e gomma. Ma non è tutto, grazie ad un design asimmetrico del battistrada con tasselli rigidi, è stata migliorata la risposta dello sterzo ed il grip sull’asciutto; la tenuta nelle curve affrontate a velocità sostenuta inoltre, è garantita dalla carcassa con cinture in acciaio rinforzate da due strati di nylon avvolti a spirale.

Oltre tutto, grazie alla tecnologia Run Flat, i facoltosi clienti della scoperta di Maranello non dovranno più fermarsi per sostituire un pneumatico bucato, ma avranno la possibilità di procedere, seppur ad andatura moderata, fino al gommista più vicino.

Chiaramente, ci sarà la possibilità di montare anche altre tipologie di gomme sulla vettura del Cavallino Rampante, ma come primo equipaggiamento la Casa di Maranello ha deciso di puntare su questo pneumatico realizzato dalla Bridgestone per via della combinazione tra prestazioni, comfort e sicurezza che riesce ad offrire.

Insomma, ritorna una collaborazione storica in un ambito commerciale, che ha avuto un grande successo in quello sportivo.